Della stessa sostanza del buio – Luca Occhi

Risultati immagini per Della stessa sostanza del buio – Luca Occhi

Trama

La disperazione può portare a stringere patti con il diavolo. Lo sa bene Lorenzo Simoni che per venire a capo della scomparsa della figlia adolescente decide di rivolgersi a Mathias Mestiz, l’unico che ritiene capace di ritrovarla. Condannato per un infamante delitto, e ora in libertà vigilata, Mestiz si è sempre dichiarato estraneo alle accuse, ma a impedirgli di definirsi innocente è l’ossessione per le foto di ragazzine, la stessa che in passato lo ha spinto a frequentare un mondo oscuro. Proprio quel mondo in cui sarà costretto a tornare per ottenere la ricompensa promessa da Simoni: una somma di denaro sufficiente a permettergli di abbandonare una città in cui tutti sanno di lui. Ma nulla è come appare. Nemmeno le poche persone che frequenta.

Voce di Roberto Roganti

Recensione a cura di Gino Campaner (ginodeilibri)

E’ la disperazione che porta un genitore a cercare anche le soluzioni più estreme pur di poter riavere vicino a sé un figlio, quando questo inspiegabilmente scompare. Ed è a causa di questa disperazione che Luca Occhi, autore di questo romanzo, fa sì che Lorenzo Simoni chieda aiuto a Mathias Mestiz: un personaggio che sarebbe, invece, consigliabile evitare poiché condannato (per gravi reati) a una lunga detenzione e attualmente sotto stretta sorveglianza, anche da uomo libero.

Simoni lo ingaggia perché Valentina, la figlia tredicenne, è scomparsa il giorno dopo l’uscita da scuola, senza apparente motivo. Mestiz, secondo il pensiero del padre di Valentina, visti i reati per cui è stato incarcerato, è l’unico che può portare al ritrovamento della ragazzina. Mathias accetta l’incarico, allettato dalla ricca ricompensa offertagli, ma la ricerca sarà difficile e lo esporrà a molti pericoli.

Leggere l’ultimo romanzo di Luca Occhi è stata, per me, un’esperienza inedita e molto interessante. Il libro infatti racconta la vicenda da una prospettiva insolita. I protagonisti del romanzo sono tutte persone che, per un motivo o per l’altro, vivono ai margini della società. Ex galeotti, picchiatori di professione, spacciatori, zingari, prostitute, protettori e semplici accattoni: una galleria variegata di personaggi che rende il romanzo originale e coinvolgente. Un libro “politicamente scorretto” con protagoniste persone che hanno commesso crimini aberranti,  gente che vive ogni giorno sull’orlo del precipizio; un libro dove l’onestà è merce rara e il tradimento e l’opportunismo sono regole di vita. Dove non trionfano i buoni sentimenti e ci troviamo spesso a rimestare nel torbido. Dove i criminali non si pentono e non si redimono. Una storia forte con una trama incisiva e un ritmo incalzante. Un unico rammarico: la brevità!

Mi sarebbe piaciuto veder approfondite alcune parti, anche per capire meglio determinate dinamiche all’interno del racconto. Tuttavia, pure così, rimane comunque un’ottima prova di un autore che continuerò a seguire.

 

Dettagli

  • Genere: giallo/noir
  • Copertina flessibile: 160 pagine
  • Editore: Bacchilega Editore (10 aprile 2019)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8869420949
  • ISBN-13: 978-8869420948

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.