Lo spazio torbido – Simone Cozzi

Trama

 

È la vigilia del giorno di Sant’Ambrogio del 1933 e, per uno di quegli scherzi che solo il destino sa realizzare, il Delegato Ripamonti si ritrova nella propria città natale pronta a celebrare la festa del santo patrono, esattamente nel momento in cui vorrebbe essere ovunque tranne che a Milano. Convocato dallo scorbutico Vice Questore Guido Leto che ne apprezza le qualità investigative e la sua capacità di indagare senza suscitare inutile clamore, viene incaricato di risolvere il caso di un omicidio avvenuto all’interno del prestigioso hotel Principe di Savoia. Procedendo con la propria inchiesta fra Milano, incupita dalla dittatura e trasfigurata dall’inverno, e l’ormai familiare Mandello del Lario, Ripamonti si troverà a compiere un viaggio di esplorazione nella natura umana, costretto a confrontare i propri istinti con quelli dell’assassino, in una continua altalena fra l’opportunità di commettere il male e l’imperativo morale che lo ancora alla rettitudine.

  Continua a leggere

Romanzo nero. Cinque indagini per l’ispettore Lopez – Giuseppe Genna

Trama

Nei cinque romanzi (“Catrame”, “Nel nome di Ishmael”, “Gotha”, “Grande Madre Rossa”, “Le teste”) che vedono come protagonista l’ispettore Guido Lopez, Giuseppe Genna racconta di una Milano a cavallo tra Novecento e Duemila, che non è più la Milano da bere ma neppure ancora la metropoli luccicante post Expo. A metà tra noir, thriller apocalittico e spy-story, Genna ci parla di trame segrete sepolte in misteriosi schedari, depistaggi, complotti, terroristi ed ex terroristi, nuove potenze e loschi traffici umani.

Continua a leggere

L’enigma del maniero – Cassandra Nudo

Trama

Giulia, una giornalista in cerca di se stessa, decide di partecipare a un corso per aspiranti scrittori in un ma-niero su un’isoletta sperduta. Ben presto, però, il tranquillo week-end si trasforma in un incubo per tutti i partecipanti, i quali si ritrovano ad assistere a una serie di delitti misteriosi e inspiegabili. La curiosità della protagonista la spinge a indagare con aiuto di Marco, il nipote del professore, proprieta-rio del maniero. La ragazza viene a conoscenza di importanti informazioni circa la struttura che li ospita. Cosa nascondono quelle vecchie mura? E chi è il killer pronto a tutto pur di raggiungere il suo obiettivo? Riusciranno Giulia e Marco a evitare l’ennesimo omicidio o verranno direttamente coinvolti nello spietato gioco condotto dall’assassino?

Continua a leggere

Stasera, al cinema… L’ufficiale e la spia (J’accuse)

Recensione a cura di Alessandro Noseda
L’ufficiale e la spia (J’accuse) è un film di quest’anno diretto da Roman Polanski e tratto dall’omonimo romanzo del 2013 di Robert Harris, co-autore della sceneggiatura assieme al regista. Il film racconta le indagini del colonnello George Picquart sul famoso affaire Dreyfus.
La storia:
Siamo nel 1894. Dreyfus, capitano dell’esercito francese, viene dichiarato colpevole di alto tradimento per aver passato segreti militari ai tedeschi. Il condannato viene degradato con infamia ed esiliato sull’Isola del Diavolo.
Un anno dopo, il colonnello Picquard, viene nominato capo della sezione dei servizi segreti dell’esercito e, benché nutra sentimenti antisemiti, scopre che il processo è stato sommario, lacunoso e parziale, principalmente a causa della religione dell’imputato e decide di condurre un’indagine per verificare i fatti. Nel corso dell’attività inquirente scopre che il cosiddetto bordereau, ossia il documento “prova regina” della colpevolezza del capitano, non è stato scritto da Dreyfus come il grafologo aveva dichiarato, ma da un altro militare Questi sarebbe la vera spia, ma le prove erano state esaminate con pregiudizio e addirittura falsificate.
 

Continua a leggere

LA SOSTITUTA – Michelle Frances

Trama

 

Carrie ha tutto ciò che potrebbe desiderare. È una produttrice televisiva al culmine della carriera ed è felicemente sposata con Adrian, un attraente e brillante sceneggiatore. Non ha mai voluto figli eppure, quando scopre di essere incinta, si rende conto che quel bambino è la chiave di volta che completerà la sua vita perfetta. L’unica sua preoccupazione è doversi assentare dal lavoro. Per fortuna, però, ha trovato la sostituta ideale. Emma è giovane, intraprendente, volenterosa… forse fin troppo. In men che non si dica, si installa nel suo ufficio e inizia a prendere decisioni in totale autonomia. Ma non è tutto. Con la scusa di voler diventare una sceneggiatrice, Emma passa moltissimo tempo con Adrian, arrivando persino a presentarsi a casa sua per chiedergli consigli di scrittura. E Adrian sembra più che felice di poterle far da mentore, al punto da concentrare tutte le sue attenzioni su di lei. Pian piano, in Carrie s’insinua il dubbio che Emma stia mirando a sostituirla in tutti i sensi. E il sospetto si trasforma in certezza quando scopre che Emma era stata licenziata dal suo incarico precedente perché aveva raccolto in segreto informazioni su Adrian. Ma Carrie non ha nessuna intenzione di permettere a quell’arrampicatrice sociale di rubarle ciò che ha costruito in anni di sacrifici. E, quando trova Emma frugare tra le carte del marito, per Carrie è l’ultima goccia…

Continua a leggere

Piovono mandorle – Roberta Corradin

Trama

Nell’estremo sud-est della Sicilia, in una Scicli cosmopolita, teatro di note serie tv e film internazionali, accadano delitti veri.

A occuparsene, tra il maschilismo dilagante e la fatica di districarsi tra le troupe che assediano la città, è la commissaria Maria Gelata, donna di grande intuito, una vita privata fallimentare, un segreto ben celato nel curriculum e una passione sconfinata per la mitologia greca, che per lei è in grado di risolvere qualunque crimine.
Il nuovo caso che si trova di fronte è più complicato di altri: il morto è un noto psicoterapeuta newyorkese tornato alle origini sciclitane, Salvo Diodato, deceduto in circostanze poco chiare. A piangerlo, o a provare sollievo, le sue pazienti: una pubblicitaria americana teorica degli amori infelici, una docente di lingua inglese che colleziona farabutti, una cuoca immolata sull’altare della figlia adolescente, una manager coach divisa tra Hong Kong e Marzarellì. E, naturalmente, tutti gli sciclitani, tra cui Guglielmo, chef del ristorante più in voga del momento, Ignazio, meccanico con salotto, e Nino, pescatore innamorato.
Sarà un’indagine dai continui colpi di scena, ree confesse e falsi indizi che porterà la commissaria Gelata a  capire che a volte la verità è meglio che resti sepolta. Roberta Corradin ci conduce in un viaggio giallo che, come la Sicilia, è profumo, sapore, leggenda, mito e molto di più.

Continua a leggere

Peccati immortali – Fabrizio Roncone & Aldo Cazzullo

Trama

Roma. Tra qualche anno. Salvini è caduto, dopo che un barcone di migranti è affondato davanti a un porto chiuso. Ora al governo ci sono il Pd e il Popolo dell’Onestà. Ma il premier è debole, e il nuovo ministro dell’Interno prepara un piano per prendere il potere.

Su questo scenario si apre il giallo. Il cardinale Michelangelo Aldrovandi, l’unico conservatore a essersi conquistato la fiducia del Papa, viene trovato morto in circostanze oscure. Lo scandalo è messo a tacere. Ma Remedios, la suora che lo accudiva, ritrova un telefonino con quattro foto. Che compromettono – per un curioso dettaglio – il leader emergente del Popolo dell’Onestà.

Il telefonino viene rubato. E lo cercano in molti. Per quelle foto, che possono far saltare il governo e il Vaticano, si tenta di uccidere. Si uccide. Ci si uccide. Sulla scena compaiono i servizi, i gendarmi del Papa, un vecchio senatore che sa tutto di tutti, un killer con uno strano vizio e un peso sulla coscienza. E compare una ex spia, Leone Di Castro detto Gricia per la sua voracità, che con suor Remedios forma una coppia di investigatori sottovalutata e quindi sorprendente.

In un vortice di colpi di scena, delitti e situazioni grottesche, drammi e farse, Aldo Cazzullo e Fabrizio Roncone portano il lettore nei bassifondi e nell’empireo della capitale, nei campi della mafia nigeriana e nelle feste dei padroni di Roma, sino alle stanze segrete del potere e in fondo agli abissi dell’animo umano. Il racconto, tra personaggi reali e altri immaginari, consegna il ritratto del nostro Paese, del nostro popolo, del nostro tempo. E quando tutti i nodi sembrano sciogliersi, ecco che si profila la vera minaccia che incombe sulla cristianità.

Continua a leggere