Ama il nemico tuo – Daniele Autieri

Trama

I ragazzi sono diventati grandi. Avidi, spregiudicati, egoisti, convinti di aver conquistato il mondo. Priscilla, enfant prodige della magistratura a Roma; Alex, rampante broker della City; Erik, medico in un campo profughi al confine con la Siria; e il Mohicano, emissario del crimine a New York, freddo quanto un angelo dell’Apocalisse, un asso nel mettere intorno al tavolo narcos, mafiosi e terroristi. Ma a trentacinque anni il tempo si ferma e certe vecchie conoscenze bussano alla porta, pretendendo il loro aiuto per siglare il patto d’acciaio tra la ‘ndrangheta e i finanziatori dell’Isis, e benedire così il più grande affare criminale della storia. È la vita che passa all’incasso e sconvolge tre esistenze in bilico, mentre va in pezzi il castello di menzogne costruito nell’intimità familiare. Ingannare il richiamo del sangue è impossibile, quando il passato torna a braccarli e li spinge sull’orlo del baratro.

 

Recensione a cura di Adriana Rezzonico

“…milioni d’anni fa la terra era una madre generosa e gli uomini i suoi figli fedeli. In seguito quest’ultimi grazie alla loro avidità hanno corroso tutto, persino i sentimenti.”

Bastano queste poche righe per farmi avvicinare ad una nuova trama Nero Rizzoli.

L’autore Daniele Autieri è il nuovo artefice di questo thriller che abbraccia la cronaca e che esalta uno spaccato della società odierna.

Alex, broker dinamico deve perfezionare un’operazione finanziaria. Lo sceicco gli porge le coordinate e si premura di mandargli le giuste istruzioni per non incappare in spiacevoli disguidi. L’arabo disegna grossi cerchi sulla pelle di un divano pregiato in un quartiere lussuoso. La stessa operazione viene svolta in un campo Tuareg in pieno deserto: i cerchi vengono disegnati sulla sabbia friabile. L’arena che ricopre belve feroci e insidiosi insetti. Inizia così un viaggio mozzafiato, si sobbalza tra le righe come su una jeep tra le dune.

Panama, Londra, Dubai, Suruc in un susseguirsi di azioni veloci e località distanti con un grande direttore d’orchestra: il Mohicano. Il destino di Priscilla, una grande promessa della magistratura romana trentacinquenne, si scontrerà con quello di Erik, medico tra i profughi in Siria. Tutti i protagonisti sono cinici, affannati, e nessuno si esclude da questa caccia senza regole. Ma i demoni si sono impadroniti della loro anima, ognuno è una pedina necessaria. Come gli sciacalli vagano fiutando le prede, digrignano i denti.

“A un tratto la pioggia smette di cadere. Un forte vento spariglia le nuvole e apre uno squarcio azzurro proprio in mezzo al grigio. Allora il Barracuda cambia ritmo al respiro.”

Tutti torneranno a fare i conti con il passato e la trama appare più fluida e meno tortuosa e io ingoio i capitoli. L’animo umano è bulimico di vendetta, arido, assomiglia al deserto secco con poca vita, qualche cespuglio insidioso e poi di nuovo il nulla.

Come ci si sente a vendere l’anima al Diavolo?

Vi consegno le prime coordinate per questo viaggio: Great Union Bank

“Gokun”, buona fortuna!

 

Dettagli

  • Genere: Noir
  • Copertina flessibile: 376 pagine
  • Editore: Rizzoli (24 aprile 2018)
  • Collana: Rizzoli narrativa
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8817099473
  • ISBN-13: 978-8817099479

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.