Bad man – Dathan Auerbach

Trama

Quando è sparito nel nulla, il piccolo Eric aveva solo tre anni. È uscito col fratello maggiore Ben a fare la spesa, è entrato nel bagno del supermercato ed è come se fosse stato inghiottito d’un colpo. È bastato che Ben si distraesse un secondo e il bambino non c’era più. Dissolto nell’aria pesante delle paludi della Florida. Nonostante le ricerche, di lui non è rimasta la minima traccia e, cinque anni più tardi, la sua famiglia è ormai a pezzi. Solo Ben resiste, mentre la sua matrigna si limita a sussurrare il nome di Eric e rifiuta di lasciare la casa che il padre di Ben non si può più permettere. Perciò il ragazzo ha un disperato bisogno di lavorare e l’unica chance gliela dà proprio quel supermercato. Dove gli basta varcare la soglia per capire che qualcosa non va: gli oggetti volano dagli scaffali, le imballatrici prendono vita, le pesanti porte delle celle frigorifere si chiudono di colpo, misteriose stanze segrete si rivelano all’improvviso. Anche la gente è strana. E c’è qualcosa che non va persino nell’aria. Ecco perché Ben sa di essere nel posto giusto. Sa che quel luogo cavernoso ha molte cose da raccontargli. Per questo non smette di guardarsi intorno. Forse la verità si nasconde proprio lì. O forse il messaggio è un altro. E lui la prossima vittima.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Bad man è il nuovo thriller di Dathan Auerbach che si presenta ai lettori con una storia fitta di misteri.

Un bambino di tre anni di nome Eric in compagnia del suo fratello più grande Ben scompare in circostanze alquanto strane come se venisse risucchiato da qualcosa, eppure erano insieme nel bagno di un supermercato, solo un momento di distrazione di Ben e il suo fratellino è scomparso come per magia, come se fosse un gioco di prestigio.

Ma non è così, perché un’intera famiglia piange la scomparsa di una creatura di soli tre anni e non bastano i volantini sparsi per tutta la città della Florida e le ricerche della polizia sembrano risultare vane.

A distanza di cinque anni Ben non si arrende e va alla ricerca disperata del fratellino, coinvolgendo solo inizialmente anche il suo fedele amico Marty.

Il supermercato si rivela un posto dove accadono veramente fatti inspiegabili, come si spiega dopo cinque anni la clamorosa scoperta del rinvenimento, in una scatola, del pupazzetto che Eric aveva con sè proprio il giorno della sua scomparsa?

Così il ritmo della storia diventa sempre più incalzante e il lettore si sente come disperso, rimanendo anche leggermente spiazzato perché la grande abilità dell’autore sta nel dargli sempre meno punti di riferimento; dovrà essere vincolato alle scelte del protagonista che sfida il buio di quei boschi dove c’è solo la desolazione del rumore del vento e quei fruscii che rendono il luogo fin troppo cupo e suggestivo.

In un thriller dove la tensione non manca, anzi sembra crescere, si possono vivere quelle giuste atmosfere grazie a Ben, un  ragazzo pingue con una leggera zoppia causata da un incidente, ma testardo e coraggioso che affronta la paura con la giusta determinazione incamminandosi per quei boschi dove l’oscurità regna sovrana e dove si celano segreti inquietanti.

Un romanzo dove non mancano le sofferenze dei personaggi, come la famiglia di Ben che vive ai margini della società, tormenti e frustrazioni fanno di loro degli eterni sconfitti.

L’autore è riuscito ad attirare il lettore costringendolo, quasi totalmente, ad affezionarsi al suo protagonista, perché in fin dei conti quella di Ben è una battaglia personale e, anche se il percorso è lungo e particolarmente insidioso, si arriverà alle battute finali del romanzo e le sorprese non tarderanno.

Thriller insolito e di rara bellezza che si lascerà apprezzare notevolmente!!!!

 

Dettagli

  • Genere : Thriller
  • Copertina rigida: 393 pagine
  • Editore: Sperling & Kupfer (28 Agosto 2018)
  • Collana: Pandora
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8820065533
  • ISBN-13: 978-8820065539

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.