Buoni da mangiare – Mirko Giacchetti

Trama

“L’uomo osserva la fila dei lampioni nella notte. Riesce a contarne ventuno prima che un’altra puttana bussi al finestrino dell’auto. È la terza nel giro di cinque minuti, ma questo è il Mirabello, meglio noto come L’Onu del sesso. Per la strada nigeriane, slave, ucraine, polacche, rumene e qualche italiana. Le nazionalità assenti sono vendute in porzioni di carne da piacere riciclabile, cucinate da papponi con un cuore di acciaio e servite in appartamenti fatiscenti con contorno di lenzuola orribili. Si tratta di una falla nella moralità del piano regolatore in cui è possibile fare il giro del mondo in ottanta marchette. Sempre che non si abbia paura di addentrarsi in quel che resta dei palazzoni in pura edilizia popolare anni ’60, quando si seppelliva il condomino nel cemento armato.” Mirabello, una terra di nessuno in cui le anime si consumano troppo in fretta. Davide Spelletti attraversa la notte e la propria vita in cerca di una redenzione.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Romanzo d’esordio per il poliedrico Mirko Giacchetti che con la casa editrice Fratelli Frilli, presenta una storia che più nera non si può, dal titolo Buoni da mangiare.

Se qualcuno arriva a pensare che siamo davanti a un libro di cucina si sbaglia, perché questa è la parabola discendente di un uomo sconfitto, si tratta di Davide Spelletti che a bordo della sua Opel corsa attraversa un paese immaginario di nome Mirabello, meglio conosciuto come il mercato del sesso, strade buie dove a ogni lampione è ferma una lucciola pronta a bussare al finestrino per passare una notte insieme.

L’uomo è il protagonista assoluto del romanzo, sembra una pietra che rotola (per parafrasare la celebre canzone di  Bob Dylan), senza un lavoro e con una moglie e figlia e con un padre con cui vive un rapporto conflittuale, in lotta con se stesso si sente prigioniero delle proprie battaglie perse.

La storia si snoda su due piani temporali : il presente e il passato del protagonista.

L’autore sceglie di far rivivere al lettore attraverso dei flashback, la situazione attuale di Davide, per riportarlo    indietro nel tempo.

Cerca in qualunque modo di tenere unita la famiglia ma non è cosa facile quando il mondo gli crolla addosso, la moglie Lucia e la piccola Elena saranno vittime del suo incompiuto destino?

Le pagine scorrono veloci perché il ritmo della narrazione è ben sostenuto e tiene il lettore in costante apprensione, incuriosendosi e cercando di scoprire il futuro che aspetta al povero Davide, che ostinatamente vuole fare quadrato sulla sua vita andando alla disperata ricerca di una via di uscita proprio perché è finito in un limbo, una vera e propria condizione di incertezza che li fa provare quel senso di smarrimento.

Mirko Giacchetti affronta con piglio deciso il disagio delle nuove generazioni, in questo caso Davide è un quarantenne tagliato fuori dalla società che lo considera un reietto rischia così di perdere gli affetti più cari.

Una condizione in cui la vita mette l’uomo con le spalle al muro, annichilendolo e rendendolo vulnerabile e senza difese. Ne viene fuori in questo testo di pregevole fattura, una fotografia limpida e chiara del mondo in cui viviamo, una perfetta ricostruzione alquanto lucida e realista dell’autore milanese.

Buoni da mangiare è un romanzo crudo e spietato ma dannatamente sincero, che focalizza l’obbiettivo su un paese che si sgretola giornalmente, non dando alcun punto di riferimento alle nuove generazioni che vivono di quell’attualismo somministrato sotto forma di notizie poco digeribili.

Una storia che scorre veloce e Giacchetti ce la serve a colpi di musica rock citando artisti come i Placebo, Marilyn Manson e Pink Floyd.

Direi un esordio col botto grazie una prova decisamente maiuscola.

Buona lettura !

Dettagli

  • Editore ‏ : ‎ Frilli (21 settembre 2021)
  • Genere : Noir
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 160 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8869435547
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8869435546

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.