Oggi parliamo con… Fabio Giorgino

a cura di Gino Campaner

Oggi nello spazio interviste abbiamo il piacere di ospitare, per la pima volta qui a giallo e cucina, l’autore Fabio Giorgino. Grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo. Io ti avevo già incontrato un paio di anni fa, ma avremo modo di parlarne durante la nostra chiacchierata.  Salterei a pié pari, se sei d’accordo, le domande di routine, quelle che io faccio abitualmente per conoscere un po’ meglio il nostro ospite. (Il Giorgino pensiero lo potete leggere eventualmente qua): https://ginodeilibri.blogspot.com/search?q=intervista+a+fabio+giorgino).

Mi concentrerei di più sul tuo romanzo, Le ragioni della follia, che hai scritto qualche tempo fa col self publishing e che ora la casa editrice Mursia ha pubblicato nella sua collana Giungla gialla. Immagino una gran bella soddisfazione. Raccontaci un po’ come sono andate le cose.

Ciao Gino, è davvero un grande piacere ritrovarti. Grazie ancora per questa nuova opportunità. Nella prima intervista di aprile 2020 ti dissi che, anche se era in corso la pubblicazione in self di Le ragioni della follia, stavo continuando a inviare le mie proposte editoriali a diverse case editrici e a contattare scrittori. La mia determinazione è stata finalmente ripagata quando, ad appena un mese di tempo da quella intervista, contattai Fabrizio Carcano per proporgli di leggere il mio romanzo. Non sapevo nulla di Giungla Gialla, che all’epoca era ancora in fase di progettazione interna a Mursia; mi interessava solo avere un parere professionale da un bravo scrittore di genere. Quando Carcano mi disse che stava reclutando nuovi giallisti per Mursia e che era disposto a leggermi, puoi immaginare la mia gioia, che divenne ancora più grande quando, esponendomi il progetto di Giungla Gialla, mi confermò che avrebbe proposto a Mursia il mio romanzo. La Collana si prefigge lo scopo di raccontare storie gialle ambientate nelle città italiane, con ambientazioni e caratterizzazioni che facciano conoscere ai lettori queste realtà di provincia, e la mia opera è piaciuta, oltre che per la trama, anche per le descrizioni dei luoghi.

Dobbiamo dire che Fabrizio Carcano sta facendo proprio le cose in grande. Ha creato una collana di gialli bellissima, immagino anche grazie alla fattiva collaborazione dell’editore Mursia. Sta coinvolgendo nella sua collana grandi nomi della narrativa di genere affiancandoli ad autori poco conosciuti, come te, creando un mix molto convincente. Qual è la tua opinione?

Continua a leggere