Il nostro agente all’Avana – Graham Greene

Trama

“Il nostro agente all’Avana” narra la vicenda di Jim Wormold, un mite rappresentante di aspirapolveri che, travolto dalle circostanze e dalla propria timida inesperienza, entra a far parte del Servizio segreto britannico e comincia a “inventare” non soltanto esplosive informazioni, ma addirittura l’esistenza di una vasta rete di solerti collaboratori. Il macchinoso intreccio non è solo il pretesto per una satira sottile e caustica, ma fornisce a Graham Greene anche lo spunto per un’affettuosa difesa dei diritti dei più deboli, costantemente soverchiati dagli incomprensibili intrighi dei potenti e dalle loro false ideologie. La pericolosa avventura di Jim Wormold, che raggiunge il suo apice di comicità nella scena di una straordinaria partita a scacchi, costituisce quindi una perfetta sintesi di humour inglese e di pungente polemica sociale. Introduzione di Christopher Hitchens.

Recensione di Elia Banelli

Chi non conosce Graham Greene farebbe meglio a rimediare il prima possibile. Stiamo parlando di uno dei più popolari scrittori inglesi del Novecento, selezionato per ben due volte (nel 1966 e nel 1967) tra i candidati al premio Nobel per la letteratura. Fra le sue venticinque opere spiccano titoli diventati dei classici, entrati nel canone della narrativa mondiale: La roccia di Brighton, Il potere e la gloria, Il nocciolo della questione, Fine di una storia, Un americano tranquillo, I commedianti. Senza dimenticare gli entertainments, come lui stesso li definiva: Una pistola in vendita e Il nostro agente all’Avana.

Reporter in giro per il mondo e agente segreto reclutato dall’M16 (lo spionaggio inglese, lo stesso di James Bond), è stato testimone di molti degli eventi chiave della sua epoca: la guerra in Vietnam, la rivolta dei Mau-Mau, il doppio gioco della spia Kim Philby, l’ascesa di Fidel Castro, di cui subì il fascino romantico del rivoluzionario, i golpe dell’America Centrale. Nei suoi romanzi è stato in grado di anticipare cambiamenti geopolitici e conflitti, ma al tempo stesso ha svelato con abilità le contraddizioni dell’animo umano, il senso di colpa e il desiderio di salvezza, la brama di potere e la lussuria; le stesse che lui, cattolico tormentato cresciuto in un paese anglicano, provò per tutta la vita, lottando contro i suoi demoni interiori e la “maledizione della noia”. Gli ultimi anni di vita li ha trascorsi in Svizzera, sul lago di Ginevra, vicino a Charlie Chaplin, di cui diventa amico fino alla morte, per leucemia, nel 1991.

A parte Ernest Hemingway, sono pochi gli autori in grado di vantare un’esistenza avventurosa quasi quanto le opere che Greene ci ha regalato.

Tra queste, Il nostro agente all’Avana merita una particolare menzione. Ambientato nella Cuba del regime di Batista, narra le vicende rocambolesche di un tale Jim Wormold, che da mite rappresentante di aspirapolveri finisce per essere reclutato dal Servizio segreto britannico. Ma la Cuba di quel periodo, prima dell’avvento di Fidel Castro, si mostra arida di segreti da scoprire e quindi da riferire. Il nostro Wormold, che ha però difficoltà economiche e bisogno di soldi per finanziare la bella vita della figlia adolescente Milly, si inventa una serie di bugie e informazioni false che lo trascineranno in una serie imprevedibili di eventi, in parte grotteschi in parte pericolosi, rischiando la sua vita e quella delle persone che gli stanno attorno, oltre che di accendere una miccia esplosiva per l’innesco della Guerra Fredda.

Il romanzo, scritto con un linguaggio dinamico, scorrevole e diretto, come nella migliore scuola di scrittura anglosassone, rappresenta una sintesi ben calibrata di satira, humor inglese e pungente polemica sociale a sostegno dei diritti dei più deboli, dominati dagli intrighi dei potenti e delle loro false ideologie.

Si divora in pochi giorni e vi farà sorridere e riflettere.

Buona lettura.

Dettagli

  • Editore: ‎ Mondadori; 3° edizione (6 luglio 2017)
  • Lingua: ‎ Italiano
  • Copertina flessibile: ‎ 329 pagine
  • ISBN-10: ‎ 8804682655
  • ISBN-13: ‎ 978-8804682653

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.