Il pane del diavolo – Valeria Montaldi

Trama

Il romanzo si alterna tra il 1416 e i giorni nostri, nell’ambientazione valdostana di Fénis.

Nella parte ambientata nel passato, troviamo una cuoca saracena di nome Marion, donna dal talento culinario straordinario. Sa leggere e scrivere, e le sue origini contribuiscono a farle arricchire i banchetti con inusuali aromi e spezie che portano all’estasi i commensali. Ma è pur sempre una donna del 1416, e agli occhi del maestro di cucina Chiquart non può che essere poco più di una sguattera, degna solo di umiliazioni e insulti.

Nella parte ambientata nel presente, il maresciallo dei Carabinieri di Aosta Randisi deve indagare sul caso di Alice Rey, ritrovata sgozzata nel bosco. L’indiziato principale è il marito, lo chef stellato Piccot, collezionista maniacale di ricettari antichi. Ma un secondo omicidio cambierà le carte in tavola.

La soluzione del mistero verrà trovata nel legame tra le due parti del romanzo, e sull’elemento che le collega.

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Valeria Montaldi

L’ospite odierno di Alessandro Noseda è Valeria Montaldi. Leggiamo come si racconta!

 

Buongiorno e grazie per l’accoglienza. Ti va di raccontarci perché leggi e scrivi?

Leggo perché mi piace la vita raccontata, scrivo perché amo raccontarla.

I tuoi romanzi, come nasce l’idea? Dove scrivi?

L’idea non nasce da sola: la cerco, la coltivo, la nutro, la faccio crescere finché diventa la pianta intorno a cui scrivere. Deve essere ben salda, altrimenti basta un soffio per farla crollare.

Hai un “luogo del cuore” dove trovi ispirazione?

Continua a leggere