Oggi parliamo con… Philip D. Kutnetsov

a cura di Dario Brunetti

Diamo un caloroso benvenuto su Giallo e Cucina a Philip D. Kutnetsov, in libreria col suo romanzo d’esordio The butcher. Il risveglio di Steven uscito per la Vallecchi editore di Firenze, ambientazione di questo action thriller, partiamo con la prima domanda come nasce l’idea di questa opera e cosa rappresenta per lei questa magnifica città madre del Rinascimento?

Un caro saluto a tutti. Ho abitato a lungo in Italia: Roma, Palermo, Milano… e  quando sei anni fa sono rientrato negli Stati Uniti mi sono riproposto di scrivere una storia ambientata in quello che considero il più bel paese del mondo. Volevo fare un esperimento: trapiantare un italoamericano molto particolare nel paesino di origine della sua famiglia, non lontano appunto da Firenze, patria indiscussa dell’arte.

Il protagonista è Steven Minnelli, italo americano di professione macellaio e con un passato da medico nell’esercito americano, come nasce questo personaggio?

Ho due cari amici: uno dei tempi del college, Bob, che poi ha intrapreso la carriera di medico militare proprio nel corpo dei Marines partecipando a operazioni militari in alcune zone “calde”. L’altro si chiama Fausto, abita ad Arezzo e fa il macellaio di quarta generazione. Dal punto di vista del carattere, Minelli è ispirato a loro, anzi direi che è una sorta di mix.

La storia tocca una tematica sociale di estrema attualità come la pedopornografia e il coinvolgimento addirittura di un politico, ad esempio l’Inghilterra ha fatto un passo decisamente importante sulla  l’operazione antipedopornografia denominata “Clean Feed“ e portata avanti da Internet Watch Foundation e sostenuta da British Telecom dove si è cercato di portare ad una netta diminuzione di siti di pornografia, quanto c’è ancora da fare su una problematica del genere e ritiene che ancora oggi altri paesi sono ancora indietro nell’intraprendere un’azione incisiva contro questi siti?

Continua a leggere

The butcher. Il risveglio di Steven – Philip D. Kutnetsov

Trama

Una sera d’inverno, dopo il lavoro in macelleria l’italoamericano Steven Minelli torna nella sua casa isolata adiacente al bosco. Dopo cena, mentre sta suonando la chitarra, dalla finestra vede arrivare dei fari. Un’auto si ferma, poi un grido, una portiera sbatte. Incuriosito va a dare un’occhiata con la torcia elettrica scoprendo in un fosso una donna in abito lungo ferita gravemente alla gola. Steven la porta dentro e sul tavolo di cucina, utilizzando il kit medico in dotazione all’esercito americano, le salva la vita. Da qui inizierà un’avventura rocambolesca che lo obbligherà a fare i conti col passato e ad agire portando alla luce una vicenda che lega politica, denaro e pedopornografia.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Continua a leggere