Destini in fumo: La seconda indagine del capitano Martielli – Achille Maccapani

Trama

Archiviata l’operazione Ponente pulito, il capitano Martielli si trova coinvolto in una nuova indagine che prende le mosse dall’incendio doloso dell’azienda AgriLiguria, nelle campagne di Vallecrosia. Dietro questo episodio, lo scenario è ancor più ampio: quello di un impianto a biomasse realizzato nell’entroterra di Ventimiglia da alcuni imprenditori bresciani e della Val Bormida savonese. L’impianto dovrebbe servire per produrre energia alternativa con il recupero del legname. Ma nelle ore serali si trasforma in un inceneritore abusivo dove arrivano rifiuti di ogni genere. Affiancato dal sostituto procuratore Viviana Croce, il capitano prosegue nell’attività investigativa, e dovrà fare i conti con Laura, una donna affascinante che lavora presso la provincia di Imperia, alternando le sue notti di convivenza con la sua nuova compagna con quelle dedicate al lavoro condiviso con i carabinieri del nucleo investigativo. Per ricostruire un’incredibile verità, uno scenario che vede coinvolto pure una nuova ramificazione criminale nell’entroterra di Cuneo, agli ordini del carrozziere don Cecé Romeo. Nelle indagini riemerge pure una vecchia conoscenza: quella di Diego Mura, il gestore factotum della cooperativa Batropa, scappato all’estero per sfuggire all’arresto, alle prese con uno strano traffico di oli esausti in Marocco. Martielli dovrà infine intervenire in soccorso di Viviana, che finirà in pericolo di vita. Una nuova tappa della battaglia contro le mafie e la criminalità organizzata nel territorio ligure.

Continua a leggere

44 gatti in noir – AA. VV.

Trama

In questa seconda antologia di racconti che dedichiamo a chi molti di noi definivano “Grande Capo” protagonisti, oltre Marco stesso e gli investigatori “seriali” creati dagli autori, sono gatti. Chi – lettore o scrittore – ha la fortuna di coabitare con amici dalle sette vite certo conosce la loro passione per le parole, che siano già stampate o in composizione: non appena si abbandona un libro o la tastiera del pc, anche per qualche secondo, ecco che immancabilmente i nostri compagni pelosi vi ci si sdraiano sopra, fino a spingersi come Cattarina, la micia del nostro “nonno putativo” Edgar Allan Poe, a prendere forma di colli di pelliccia sulle spalle di chi legge o crea. Comunque, qui non si possono certo lamentare di non aver ricevuto le dovute attenzioni: in quarantaquattro storie noir, talentuosi autori (Frilli e non solo) li hanno resi attori protagonisti o caratteristi indispensabili, interpreti declinati in tutte le sfumature caratteriali proprie dei piccoli felini, apparentemente imperscrutabili e spiazzanti, che vanno dal nero di una notte omicida al rosa dell’amore riconoscente che solo gli animali sanno sempre incondizionatamente dare. Insieme a loro, come si diceva, investigatori (e non solo) nati dal connubio tra fantasia e inchiostro incontrano Marco Frilli – editore, amico, vulcanico consigliere, critico costruttivo e, su tutto, lavoratore infaticabile e padre di famiglia – che gli autori (suo figlio Carlo compreso) hanno avuto la capacità di ricordare non con elogi retorici ma rendendolo ancora vivo e pieno di verve. Perché, come sosteneva Pablo Picasso, “tutto ciò che puoi immaginare è reale”, credo che chi leggerà questi racconti avrà la sensazione che Marco se ne sia sì andato, ma per una meritata vacanza dalla quale, prima o poi, farà ritorno.

  Continua a leggere

Per i buoni sentimenti rivolgetevi altrove – Roberto Carboni

Trama

Il cadavere con la testa spaccata, imbustato e gettato nel macero, continua a sconvolgere la vita di Lucio Zanotti. Improvvisamente solo, senza più soldi, casa, famiglia e amici. Con un ergastolo a inseguirlo come una muta di cani affamati. A tentare di difendersi da… nemmeno lui sa cosa. Lucio girerà in lungo e in largo l’Emilia Romagna, in compagnia del suo malridotto furgoncino Volkswagen, Broncospasmo, nel disperato tentativo di sopravvivere al ricatto, sfuggire alle aggressioni e indagare per salvarsi la pelle. L’unica soluzione sarebbe ritrovare la misteriosa e affascinante donna con la quale ha condiviso la sera dell’omicidio, con la quale si è messo d’accordo per occultare il cadavere. Ma lei è sparita. Come un incantevole fiocco di neve sulla fiamma. Tutto ciò che ha toccato, pare non esistere neppure. Restati solo i guai.

  Continua a leggere

La ragazza di Lucento. La prima indagine di Alessandro Meucci e Maurizio Vivaldi – Maurizio Blini

Trama

Una pallina di carta schizza come impazzita dalla finestrella di una cantina. Tre ragazzi adolescenti la prendono a calci mimando i loro eroi del pallone. Poi, giunti sotto casa del primo, anziché aprirla, scommettono sul suo contenuto e decidono di conservarla all’interno di un barattolo. Ma il tempo passa e quel barattolo resta dimenticato per sedici anni all’interno di un cassetto. Dopo tutto questo tempo, i tre amici si ritrovano scoprendo una drammatica verità che dà il via ad un’indagine strana, complessa e ardita, che parte da molto lontano. La casualità e l’ironia della sorte la rendono per certi versi paradossale. Perché tutto ciò che appare può rivelarsi fatuo, assurdo, imprevedibile. Dietro a questa lente troviamo lui, Maurizio Vivaldi, il nostro poliziotto in cerca della verità, ovviamente. Ma non sarà solo. Perché la vita spesso sa confonderci, ma anche assisterci, aiutarci, illuminarci. Nulla è mai quello che appare. E il lettore lo scoprirà con sorpresa solamente alla fine del romanzo. Una storia malata, intricata e infestata da fantasmi, ovvero, paure e fragilità che riemergono prepotenti dal passato. Un’indagine corale che sa scandagliare le profondità dell’animo umano e svelarne i suoi segreti più intimi.

Continua a leggere

Il sole era freddo: Torino 1972, il commissario Lemonier indaga – Roberto Gandus

Trama

Il quotidiano Torinese “La Stampa” del 26 febbraio del 1972 riportava il seguente titolo riguardante un caso di cronaca nera: “UN TRAVESTITO TROVATO UCCISO FRA I ROVI DEL CIMITERO”.

Per tentare di districare uno dei fatti più tortuosi, quanto morbosi, della cronaca nera non solo di quel periodo, occorre risalire a circa un mese prima, quando sulla riva del Po viene trovato il cadavere di un giovane di 18 anni con la testa affondata nel fiume.
Cosa sta accadendo nel cupo e bigio capoluogo piemontese?
Ad indagare su questi due casi scottanti è chiamato in causa il commissario Lemonier che deve scoprire cosa si nasconde dietro questi delitti, soprattutto quello del giovane Domenico Ferrero, figlio del proprietario del ristorante San Giors.

Continua a leggere

Il bibliotecario di Via Gorki – Un’altra indagine di Galeazzo Trebbi di Massimo Fagnoni

Trama

Davide Ciampi è un uomo tranquillo, laureato in storia, e lavora come bibliotecario in via Gorki, al Quartiere Navile; ha due figli Luca e Laura e una moglie commercialista e piuttosto facoltosa con scarsa considerazione del marito.

L’unico amico di Davide è un commerciante ambulante nordafricano di nome Alì che vende la merce nei pressi della Coop di via Gorki.

Un giorno proprio il bibliotecario si accorge della scomparsa di Alì deducendolo dal fatto che ritrova la sua merce abbandonata davanti al supermercato.

La scomparsa del nordafricano sembra non interessare nessuno tranne il suo fedele amico Davide che chiama in causa l’investigatore Galeazzo Trebbi pronto a scendere in campo per scoprire la verità.

Continua a leggere

Dalla morte in poi – Delirio e follia a Bologna di Roberto Carboni

Trama

Oscar Torri è un imprenditore bolognese di discreto successo, un ottimo datore di lavoro e molto premuroso con i suoi dipendenti, ha una famiglia a cui non fa mancare nulla, un’ottima moglie di nome Anna e due figli Sara e Luigi.

Eppure Oscar Torri soffre di attacchi di panico, una persona vittima della sua stessa insicurezza fino a quando non si trasforma in un pericoloso serial killer, un vero predatore di esseri umani, semina orrore e violenza compiendo crimini efferati, poi torna dalla sua famiglia come se non fosse successo niente.

  Continua a leggere

Anna con tutti – Alessandra Alioto e Rosalba Repaci

Trama

Il Maresciallo De Scalzi ama le donne, le considera il sesso forte, pur riconoscendo che sono ancora bistrattate e, per questo, bisognose di protezione. Quando Anna, una cara amica di sua sorella, lo chiama chiedendo aiuto, lui non esita ad intervenire. Lei è una donna di quarant’anni che conosce il significato della parola violenza, ne porta i segni sul corpo e nel cuore. Le cicatrici dell’anima sono indelebili, ma Anna sta tentando di rinascere dalle ceneri, come una fenice. Le botte del marito, perpetrate negli anni, non hanno fermato il suo bisogno di riscatto da una vita senza rispetto. La scrittura l’ha aiutata, è stata la mano che l’ha sollevata dal pozzo di disperazione nel quale lui l’aveva gettata. Per lei, scrivere è catartico. Inaspettatamente il suo romanzo erotico diventa un successo editoriale. Il prezzo da pagare per il suo trionfo, però, è troppo alto e Anna si ritrova nuovamente in un vortice di minacce, paura, violenza e morte. Massimo De Scalzi, in questa seconda indagine, inciamperà in una realtà di malvagità nascoste, di segreti e di persecuzione. La sua anima non ne uscirà indenne.

Continua a leggere

Poker con la morte. Un’indagine genovese di Matteo De Foresta – Marvin Menini

Trama

Genova, anno 2016. Matteo De Foresta è un giornalista. Sposato con Barbara, hanno una figlia ma la loro relazione è in crisi. Decide di aiutare Evgeni, un suo amico scassinatore a cui deve la vita, per scoprire chi ne ha ucciso il cugino probabilmente con un veleno che non lascia tracce. Le indagini lo porteranno ad un misterioso giocatore del Poker online, Osiride. Nel mentre, Evgeni viene assassinato con un colpo alla nuca, rafforzando le intenzioni di Matteo di scoprire il colpevole. Con l’aiuto di Attilio, giocatore di Poker paralizzato e sulla carrozzina, riuscirà ad infiltrarsi nelle partite clandestine a casa di Rodolfo Mutti, avvocato e primo sospettato. Nel mentre il giornale di Matteo è a rischio chiusura. Direttirce pro tempore viene nominata l’avvenente Clara Manzini, al cui fascino Matteo non sarà insensibile. A toglierlo dai guai sarà come sempre il suo amico vicequestore Guido Rocchetti.

  Continua a leggere

Finale a sorpresa. I chiodi storti – Bruno Lugaro

Trama

È l’estate del 2008, in un parco acquatico alle porte di Napoli, un tredicenne assiste all’omicidio di un camorrista in mezzo alla folla. Descrive i sicari ai carabinieri, accetta di diventare testimone di giustizia ed è costretto ad abbandonare con i genitori la sua città, per iniziare una nuova vita in una località segreta, protetto dalle forze dell’ordine. Il romanzo prende spunto da un episodio di cronaca realmente accaduto. L’odissea di Nino Raggio – strappato ai suoi amici, a una periferia infestata dalla malavita e che pure ama profondamente, “deportato” al Nord, prima a Mondovì poi a Finale Ligure, con un nuovo nome appiccicato addosso al quale non riesce ad abituarsi – è il pretesto per raccontare una realtà in cui una nuova generazione di adolescenti, educati a non piegarsi alle mafie, cresce a contatto con i “chiodi storti”, giovani senza futuro, reclutati ancora bambini dalla camorra e armati come dei Rambo.

Continua a leggere