Red Reaper. Il gioco del diavolo – Scarlett Phoenix

Trama

È seduta in macchina. Pronta a entrare in azione. La SDS l’ha assunta per consulenze di sicurezza informatica, ma le ragioni dell’ingaggio sono altre. Lei è l’elemento giusto per la sua abilità nell’infiltrazione e nel pedinamento e per diverse competenze acquisite sul campo. Per l’addestramento vissuto direttamente sulla pelle. Sonia Orlandi possiede una speciale percezione delle cose, riesce a vedere dispiegata davanti a sé ogni variabile. Niente di medianico: semplice analisi ed elaborazione dei dati. Con la nuca aderente al poggiatesta trattiene l’aria nei polmoni in attesa che si manifesti il bagliore, quella sua capacità di captare segnali inaccessibili alla sensibilità comune. La missione, liberare uno spacciatore sequestrato da criminali di bassa lega, è ordinaria amministrazione, ma prelude a roba ben più letale. Un fondo internazionale, traffici innominabili, sangue a fiumi. Il lupo che ha dentro scalpita. Lavorare in quel limbo tra legalità e assenza di regole la eccita e la spaventa allo stesso tempo. Una battaglia che Sonia dai capelli ramati combatte ogni giorno. È ora di andare. Recupera l’arpione sotto il sedile. Sguardo di fiele simile alla pirite grezza, tre lettere d’acciaio le brillano davanti agli occhi. Qualcuno la chiama Reaper. È il momento di lasciar uscire la Mietitrice.

Recensione a cura di Massimo Ghigi

Continua a leggere