L’arte di non scrivere… Bruno Vallepiano – Concorsi e Festival letterari

Rubrica a cura di Roberto Gassi.

Biglietto da visita

Bruno Vallepiano è nato a Roburent dove risiede tutt’oggi. Si è occupato per oltre 40 anni di attività turistiche legate al mondo della neve ed ha ricoperto dal 2004 al 2016 la carica di sindaco.

È stato nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana da Presidente Mattarella con decreto del 2 giugno 2018.

Nel 2018 si è guadagnato il secondo posto al premio letterario internazionale Marchesato di Ceva con il romanzo Gioco Fatale (Araba Fenice Edizioni), nel 2021 ha ricevuto una menzione d’onore per Trappola per lupi (Golem Edizioni), al Premio letterario internazionale P. Semeria, Casinò di Sanremo.

Ha iniziato negli anni ottanta la sua attività di scrittore con le prime esperienze presso il settimanale Gazzetta di Mondovì (oggi Provincia Granda) sotto la guida di Nino Manera.

Ha pubblicato con vari editori, guide e saggi sulla montagna, racconti e narrativa legata alla “mitologia della Montagna” e poi, nel 2008 ha esordito come scrittore di libri gialli-noir per la Fratelli Frilli Editori di Genova, ha diretto per dieci anni la collana ARabaGIalloNEra presso l’editore Araba Fenice con sede a Boves.

Attualmente pubblica con Golem Edizioni e con Fusta editore.

È l’ideatore del concorso letterario nazionale La Quercia del Myr e del festival Giallormea.

Continua a leggere