Testimone oculare – Anna Bågstam

Trama

Harriet Vesterberg ha deciso di lasciare Stoccolma per trasferirsi a Lerviken, un piccolo centro sulla costa della Scania, dove trascorreva le vacanze estive quando era bambina e dove vive ancora suo padre, docente di diritto civile ormai in pensione. Disorientata e amareggiata per una storia d’amore finita male, e convinta che quella parte di Svezia sia il posto più bello del mondo, a trent’anni Harriet spera che il cambiamento possa ridarle l’energia di cui ha disperatamente bisogno. Purtroppo, anche fuori dal grande mondo le delusioni sono dietro l’angolo: alla stazione di polizia locale, dove viene assunta come criminologa, nessuno sembra prenderla sul serio, né la sua capa né tantomeno i colleghi. E neppure lo splendore della natura che la circonda basta a ridarle il buonumore, tanto che comincia a pensare di aver fatto la scelta sbagliata. Ma dopo l’omicidio di una delle donne più in vista del paese, trovata morta in un capannone nel suo podere, Harriet viene coinvolta in un’indagine dai risvolti inaspettati e, passo dopo passo, ha finalmente l’occasione di dimostrare di cosa è capace. D’un tratto, Lerviken sembra aver perso l’innocenza ai suoi occhi, e tutti quei volti che le sono così familiari sin dall’infanzia si trasformano in potenziali sospetti. L’assassino potrebbe davvero essere qualcuno che lei conosce?

Recensione a cura di Manuela Baldi

Conosciamo un nuovo personaggio che, lo dico subito, diventerà seriale. Harriet Vesterberg, ha lasciato Stoccolma per tornare sulla costa della Scania, dove ha accettato un lavoro come criminologa presso la polizia locale. Un messaggio della sua capa, in una domenica di fine agosto, la costringe a prendere servizio prima della data ufficiale. L’impatto sia con  la superiore, sia con il crimine non è dei migliori. Il racconto che ci viene proposto si presenta con la tipica struttura del giallo: crimine, indagine, colpi di scena, conclusione dell’indagine, mentre il contorno ci permette di iniziare a conoscere la protagonista. Harriet Vesterberg ha studiato a Stoccolma, dove si è anche formata, ha ottime caratteristiche professionali, una vita sentimentale inesistente, una buona amica, Lisa, che la sprona a lasciarsi andare con la quale comunica attraverso sms. Accettando il lavoro Harriet si è trasferita, provvisoriamente, a casa del padre in un piccolo villaggio dove tutti conoscono tutti e dove lei ha passato le sue estati da bambina. Oltre ai problemi da affrontare con il nuovo lavoro, la protagonista è molto preoccupata per lo stato di salute del padre e teme che possa avere problemi seri. Il fratello, al quale è molto legata, è all’estero per una vacanza e Harriet si trova ad affrontare lo spettro di una malattia degenerativa del padre. Il libro è scritto in prima persona e questo catturando la nostra attenzione, ci permette di indagare con lei. Non scriverò nulla dell’indagine per non rovinarvi la lettura, ho apprezzato i dialoghi, i ragionamenti di Harriet Vesterberg, mi ha molto divertito il suo rapporto con l’amica Lisa, p.es. i messaggi che le due si inviano su un uomo che ha appena offerto un drink a Harriet; “È figo?” scrive Lisa; Harriet risponde: “Di classe, direi. Avrà quindici anni più di me, Giacca e cravatta, e parla da adulto. Però ha il senso dell’umorismo.” “Ah, il tuo genere preferito. Aggancialo subito”, risponde Lisa. E così via.  Il racconto ha un buon ritmo, un’ambientazione interessante e il personaggio principale si presta a ulteriori sviluppi.

Consigliato a chi ama le atmosfere nordiche, a chi è sempre a caccia di nuovi personaggi seriali, a chi ama le donne investigatrici.

Dettagli

  • Genere: Giallo
  • Copertina flessibile: ‎ 400 pagine
  • Editore: Marsilio  ( 9 settembre 2021 )
  • Collana: Farfalle
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: ‎ 8829708313
  • ISBN-13: 978- 8829708314 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.