“Il mostro del Verbano” di Laura Veroni

Trama

Verbania, tranquilla cittadina piemontese, è scossa da una terribile serie di delitti. Un pericoloso serial killer si aggira per le vie della città rapendo giovani ragazze dai lunghi capelli neri e uccidendole dopo due settimane. A indagare sul “mostro del Verbano” è il commissario Valerio Vailati, la cui tragica vicenda personale si intreccia in modo inaspettato a quella delle vittime.Una di loro, Samara, è riuscita miracolosamente a salvarsi, ma giace ora in uno stato semi vegetativo, accudita costantemente dalla sorella Maraide. La sua sopravvivenza, però, non ha fermato l’assassino, che sta per giustiziare Veronica, la sua terza preda. Proprio quando il tempo sta per scadere e tutto sembra perduto, poche sillabe pronunciate da Samara riusciranno a mettere la sorella sulla strada giusta per fermare il mostro. Una storia avvincente e piena di suspense, con una trama fitta e ricca di personaggi che si muovono sul magnifico sfondo del Lago Maggiore.

Recensione a cura di Rino Casazza

Se è vero -e lo è in quanto precisa convinzione di un maestro indiscusso del narrare come Simenon – che i nomi dei personaggi di una storia sono fondamentali per la sua riuscita, il romanzo di Laura Veroni, “Il Mostro del Verbano” ha già vinto la sfida in partenza: Maraide e Samara Antonioni, protagoniste della vicenda, riecheggiano nel loro nome il comune legame con un destino oscuro.

I pregi del “Il Mostro del Verbano” non si limitano a questo, naturalmente.

Si tratta, innanzitutto, di un esempio ottimamente riuscito di struttura narrativa a incastri temporali, con due line di racconto, una nel presente ed una nel passato, che si intrecciano in due luoghi ( Verbania e Follonica) aggiungendo di volta in volta un pezzo di verità sino alla composizione finale del puzzle. A proposito, non crediate di essere arrivati in fondo, ed aver capito tutto, sino all’ultima pagina.

C’è poi, tralasciando di entrare nel merito della trama – proprio non si può senza rivelare parti essenziali dell’enigma – , un’ampia galleria di personaggi, a fornire uno spaccato impietoso dell’ambiente provinciale in Italia, di cui, come negli altri libri della Veroni, viene messo a nudo il vizio più grave: l’ipocrisia.

Poiché non è facile staccarsi dalla tensione del thriller nella prima lettura, consigliamo di rileggere il libro scoprendone i ricchi risvolti morali e sociologici.

Segnaliamo, a tal proposito, il modo non convenzionale con cui viene affrontato il tema, molto spesso intrecciato con le indagini poliziesche, delle rivelazioni “paranormali”, in cui mistero e ciarlataneria si fondono indissolubilmente.

Solo un accenno alla bellezza paesaggistica del Lago Maggiore, tratteggiata con una discrezione che invoglia, proprio, per questo, a conoscerla meglio. 

Il mostro del Verbano

  • Editore ‏ : ‎ Morellini (25 marzo 2021)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 224 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8862988338
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8862988339

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.