Psyco – Robert Bloch

Trama

Norman Bates vuole molto bene a sua madre, il problema è che la donna è morta da più di vent’anni, o almeno questo è quello che pensa la gente nella tranquilla cittadina di Fairvale, in California. Norman vive con la madre nella casa vicino all’albergo di famiglia, il Bates Motel, lungo il vecchio tracciato dell’autostrada, oggi in disuso. Una sera si presenta alla reception una giovane donna, Mary, ladra per amore: l’incontro turba i pensieri di Norman, ma la madre veglia su di lui, decisa a proteggerlo con il suo coltello da macellaio. Un grande romanzo che ha ispirato un film leggendario, un viaggio da brivido nella mente di un uomo, e tra le ombre della sua identità.

Recensione a cura di Elio Freda

Psyco è un romanzo straordinario sotto tanti punti di vista. In primo luogo lo stile e la voce del romanzo, narrato da una terza persona soggettiva con un punto di vista multiplo, che spazia da Norman a Mary Crane, Sam Loomis, e Lila Crane. Uno stile asciutto e diretto, in grado di evocare spesso sensazioni da brivido e un senso di catastrofe incipiente, oltre a mantenere vivo il mistero sino all’ultima pagina.  Letture che variano dal mondo spirituale alla tassidermia, evocano atmosfere cupe e sinistre, così come le descrizioni degli ambienti, la vecchia casa e il motel in cui sono ambientate le scene che hanno Norman come protagonista. Un rapporto strano, morboso e tra una madre oppressiva e dominatrice e un figlio ribelle solo nelle sue intenzioni. La cosa che rende straordinario questo romanzo è il suo tema principale, ovvero il fatto che ognuno di noi deve fare i conti con il suo lato oscuro. Norman ha un’ombra dentro di sé che lo porta ad azioni estreme, ma ciascun personaggio (Mary Crane ad esempio) di questo romanzo ha fatto i conti con delle decisioni ai limiti dell’etica e della morale. Ciò rende la storia d’impatto e permette uno sviluppo della trama organico e convincente, che regala un’immersione totale in questa cupa realtà.

Nonostante film di successo e serie televisive (Bates Motel) veramente ben fatti, consiglio a tutti, soprattutto agli amanti del thriller psicologico, di recuperare in libreria la vostra copia di questo romanzo, il cui unico “difetto” è quello di evaporare tra le mani.

Dettagli

  • Editore : Bompiani (29 ottobre 2015)
  • Genere : Thriller psicologico
  • Copertina flessibile : 187 pagine
  • ISBN-10 : 8845280500
  • ISBN-13 : 978-8845280504

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.