Un debito di sangue – Brenda Novak

 

Trama

Per più di un anno, Sebastian Costas ha cercato di scoprire la verità dietro l’omicidio della sua ex moglie e di suo figlio. Nonostante le prove dicano il contrario, infatti, è convinto che il secondo marito della donna, un poliziotto, abbia commesso entrambi i delitti e che poi abbia inscenato la sua stessa morte, così segue le sue tracce fino a Sacramento. Ed è qui che conosce Jane Burke, un’investigatrice privata. Jane è stata sposata con un serial killer e da cinque anni sta tentando di ricostruire la propria vita. Sebastian potrebbe essere l’occasione giusta per ritrovare la felicità… Ma anche l’uomo che stanno cercando è sulle loro tracce. Per lui è una battaglia personale, che è deciso a vincere. Costi quel che costi.

  Continua a leggere

La settima lapide – Igor De Amicis

Trama

 Un cimitero fuori Napoli, sette fosse scavate nel terreno. Per ciascuna, una lapide con nomi e cognomi. Ma soltanto la prima è “occupata”: dal corpo di un piccolo boss della camorra, con la gola tagliata di netto. Le altre sei sono vuote, un avvertimento. Di più, una promessa. Tra i destinatari della macabra messinscena c’è anche Michele Vigilante, leggendario killer che s’è fatto vent’anni dietro le sbarre e proprio il giorno successivo il macabro ritrovamento ottiene la libertà anticipata. Può essere un caso? Ovviamente no. Ma chi vuole morte tutte quelle persone, e cosa le lega? Qual è il conto aperto che dev’essere regolato? Una sola cosa è chiara per Michele “Tiradritto”: che il tempo cambia molte cose, ma non cancella il passato.

  Continua a leggere

TERRE MESSAPICHE IN NOIR 2020

 

Il blog Giallo e Cucina è lieto di annunciare la quarta edizione dell’evento TERRE MESSAPICHE IN NOIR, la splendida Carovigno ospiterà quattro grandi autori del genere giallo-noir.

L’evento sarà introdotto dall’assessora alla Cultura la Dottoressa Antonella Tateo, con le presentazioni a cura di Gino Marchitelli e Nicola Vita.

L’associazione  Culturale il Picchio e Nicola Vita e per la prima volta il blog Giallo e Cucina saranno partnership dell’evento culturale.

Ecco le date che ospiteranno i seguenti autori:

25 LUGLIO ore 21:15 Torre dell’orologio in piazza

Letizia Vicidomini presenterà il noir Lei era nessuno casa editrice Homo Scrivens

Vincenzo Maimone presenterà il suo ultimo thriller La distanza più breve casa editrice Fratelli Frilli Editori

26 LUGLIO ore 19:30 Santa Sabina Bar Turicchio

Gino Marchitelli presenterà il noir L’assenza. La seconda indagine del professor Palermo Red Duck Edizioni

Vincenzo Maimone presenterà il suo ultimo thriller La distanza più breve casa editrice Fratelli Frilli Editori

28 LUGLIO ore 21:15 Castello Dentice di Frasso

Gabriella Genisi presenterà il suo ultimo giallo I quattro Cantoni Sonzogno Editore con protagonista l’immancabile commissario Lolita Lobosco

Tre grandi appuntamenti da non perdere, in una splendida cornice come il Salento si alternano tutti gli anni grandi autori noir grazie agli eventi organizzati dal buon Gino Marchitelli.

Non mancate !

 

 

 

Il giallo della villa abbandonata – Riccardo Landini

Trama

 

Astore Rossi, un restauratore, è stato incaricato di fare una valutazione di alcuni mobili antichi nella vecchia villa fatiscente appartenuta a una nobildonna recentemente scomparsa.
L’erede, Roberta Arditi, spera di ricavare più denaro possibile, ma Astore si rende conto che i mobili sono di scarsissimo valore e in pessime condizioni. L’unico oggetto che lo colpisce è un quadro, una crocifissione in cui Cristo è ritratto in una postura inconsueta, circondato da strane figure. Decide così di rivolgersi a un esperto, il professor Zeni, il quale è certo che si tratti di una delle pochissime opere di Joseph Balkan, artista tedesco dalla fama oscura, amico di Arnold Böc­klin, al quale si attribuivano poteri negromantici tra cui quello di evocare i defunti. Zeni chiede e ottiene di poter portare nel proprio studio il quadro per esaminarlo con più calma. Due giorni dopo, mentre è intento a restaurare un tavolo, Astore riceve una visita inequivocabile… Dunque nasconde davvero un segreto, quel dipinto misterioso?

Continua a leggere

Il boia – Eduard Limonov

Trama

New York, primi anni Ottanta. Tra le creature solitarie che popolano l’indifferente megalopoli vive Oscar Chudziński, un immigrato polacco sulla trentina che ha ormai rinunciato alle proprie aspirazioni letterarie. L’incontro con una facoltosa vedova dell’alta società, con cui intraprende una relazione sadomaso, sconvolge la sua esistenza da fallito. È l’inizio di una vertiginosa ascesa sociale ed economica, alimentata da donne dell’upper class desiderose di essere sottomesse. Storia coinvolgente, noir e grottesca, segnata da due omicidi, in cui Oscar, “il boia”, trova nel sesso e nella dominazione sugli altri quel riscatto negatogli dalle ambizioni infrante. Limonov non giudica. Come se impugnasse una cinepresa, descrive in modo crudo e dettagliato le estreme pratiche sessuali e gli istinti ferini dei protagonisti di quel carnevale che è la vita mondana di New York.

  Continua a leggere

Se questo è un valzer – Gianluca Calvino

Trama

Napoli. Università Orientale. Nel bel mezzo del cortile viene ritrovato il cadavere di Jamil Bouda, nordafricano dal passato oscuro, da tutti chiamato Vetril per il vezzo di portare sempre con sé un tergicristalli a mano. Un caso complesso, sul quale è chiamato a indagare Marcello Orlando, commissario pigro e politicamente scorretto, ma coadiuvato da una squadra molto più solerte di lui. Intorno al delitto gravitano tanti altri personaggi: una bizzarra studentessa che ripete sempre le cose; un ragazzo ombroso e romantico che ha la fissa di fare barchette di carta; un prete con trascorsi da pugile; un pusher dall’animo gentile. Tutti protagonisti, più o meno volontari, di un macabro valzer di morte.

Continua a leggere

NON DIRE UNA BUGIA – ALAFAIR BURKE

Trama

Quando il tuo sguardo è offuscato dall’amore, la verità è la cosa più difficile da vedere. Ellie Hatcher si è trasferita a New York da poco, e da poco lavora come detective al NYPD. Non ha ancora molta esperienza sul campo, ma il passato le ha già insegnato molto: a Wichita, nel Kansas, è cresciuta con un padre poliziotto che ha dedicato tutta la vita alla caccia di un serial killer, fino a morire in circostanze mai chiarite. Forse assassinato. O, forse, suicida. Anche se Ellie per molti anni si è rifiutata di crederlo. Un suicidio accertato sembrerebbe invece il caso a cui sta lavorando adesso. Julia, una ragazza di sedici anni, figlia di una ricchissima famiglia dell’élite newyorchese, viene ritrovata nella vasca da bagno con le vene tagliate, nella splendida casa dei suoi genitori nell’Upper East Side. Nonostante il biglietto di addio, alcuni elementi – prime fra tutti le testimonianze di chi la conosceva bene – fanno pensare che non si tratti di un atto volontario. In questi casi Ellie sa di dover seguire il suo istinto, che le farà scoprire ben presto che Julia non era affatto la persona che sembrava. La detective sarà costretta ad ammettere che dietro il suicidio di una ricca adolescente annoiata c’è una storia più complessa e oscura. Perché, a volte, basta una semplice bugia per allontanarci da quelli che ci vogliono bene, e da noi stessi. E Julia, di bugie, ne aveva dette parecchie.

Continua a leggere

Le sette picche doppiate – Augusto De Angelis

Trama

Nel maggio del 1939, in una fumosa sala da gioco di un albergo a Milano sono in corso, su tre tavoli diversi, delle partite a bridge. Il gioco è iniziato nel pomeriggio, ma a mezzanotte circa viene scoperto il cadavere di uno dei giocatori. Tutti i presenti hanno un motivo per uccidere e un segreto da nascondere. Toccherà al commissario De Vincenzi risolvere il caso e indagare nei vizi e nei piaceri, ma anche nei peccati, dell’alta società milanese ed internazionale.

Continua a leggere

I migliori anni – Cinzia Giorgio

Trama

Un’appassionante saga familiare
In un’epoca di violenza ha inseguito i suoi sogni e lottato per i suoi sentimenti. La storia di una donna forte e del suo coraggio.
La storia, indimenticabile, di una famiglia.
Aprile 1975. A soli quarantotto anni, Matilde Carbiana sta per diventare nonna. Il nipote ha deciso di nascere proprio il giorno del suo compleanno. Eppure, quello che dovrebbe essere un momento di grande gioia pare turbarla. E il turbamento arriva da lontano…

Estate 1943. La cittadina di Venosa è occupata dai nazisti, che terrorizzano gli abitanti. Matilde, giovane e determinata, non ha intenzione di rimanere confinata nella provincia lucana: vuole convincere il padre, viceprefetto della cittadina, a lasciarla andare a Bari per completare gli studi. Fausto Carbiana accetta, ma a patto che la accompagni suo fratello Antonio. A Bari, nella pensione che li ospita, vivono altri studenti, tra cui Gregorio, un giovane medico. L’antipatia iniziale che Matilde nutre per lui si trasforma ben presto in un sentimento profondo. Ma la guerra e gli eventi avversi rischiano di separarli proprio quando hanno capito di non poter più fare a meno l’una dell’altro. Matilde si troverà suo malgrado di fronte a scelte più grandi di lei, che cambieranno per sempre la sua vita. E non soltanto la sua…

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Giuseppe Petrarca

Intrevista a cura di Dario Brunetti

 

Diamo un caloroso benvenuto su Giallo e Cucina a Giuseppe Petrarca, in libreria col suo ultimo romanzo edito Homo Scrivens, Notte Nera. Prima di farti delle domande sul nuovo romanzo, cosa ti ha lasciatoL’avvoltoio(a parte i premi di tutto prestigioGarfagnana e Festival di Spoleto) dove si è trattata una vicenda cosi scottante come il traffico di organi, non credi che nel nostro paese sia poco approfondita la tematica, soprattutto in tv?Ho scelto questi argomenti perché sono temi, purtroppo, di stringente attualità, in qualche modo trattati, fino ad ora, solo come denuncia o solo per interesse di parte.  La mia è una riflessione più ampia su una società dolente, una società che ha perso la voglia di sperare e di amare, una società che fa della paura il male principale, che toglie ogni respiro, toglie il futuro a ognuno di noi. Una paura che ci rende morti a metà. In particolare il traffico clandestino di organi è un argomento tabù, di cui nessuno parla, e invece rappresenta una piaga vergognosa anche nel nostro paese, nella nostra società. Un carosello dell’orrore dove le vittime sacrificali sono i diseredati, perché lo straniero diventa il nemico da combattere. I poveri hanno avuto sempre il triste ruolo di Caprio espiatorio

 

Hai creato un personaggio come il commissario Lombardo, in questo quarto romanzo si trova a dover lottare tra la vita e la morte, ma la sua forza e la determinazione prevale su tutto, ostinato a cercare fino in fondo la verità, mai arrendevole dove trova questa energia? Non pensi che il personaggio di Lombardo dovrebbe essere un esempio per tutti noi e vuole mandare dei messaggi chiari al lettore?All’inizio il commissario Cosimo Lombardo doveva essere funzionale alle mie storie, ai drammi sociali che racconto con la tecnica narrativa del “noir”. Poi, pian piano, è diventato protagonista perché, la storia prendi pieghe impreviste. Chi scrive attinge da mondi lontani, arcaici e così avviene una straordinaria scoperta: i personaggi e le vicende prenderanno strade diverse e misteriose. Con il commissario Lombardo ho in comune la sete di verità che va conquistata a qualsiasi costo. Sento vicino Cosimoanche per la sua innata predisposizione verso le fasce sociale più deboli e indifese. Non ultimo anche le sue tumultuose vicende umane hanno diverse analogie con le mie esperienze di vita

  Continua a leggere