LA COLLERA DELLA REGINA – NICOLA TESTA

Trama

Sono quasi mille anni che la misteriosa “Regina” inquieta le mura dell’abbazia di Lucedio, persa tra le risaie che guardano alle colline del Monferrato. Dieci anni fa Giovanni Lantero, professore di Storia medievale dell’università di Vercelli, tentò senza successo di dissipare la nebbia di segreti che da sempre la circondano. Proprio in quel periodo una ragazza veniva uccisa alla base del campanile dell’abbazia. E proprio lì il professore aveva piazzato la sua Nikon automatica per dare corpo alle sue teorie sulla Regina. Quando finalmente riceve le fotografie che allora gli vennero sequestrate dalla polizia, rimane sgomento. Quelle immagini hanno ritratto l’assassinio della ragazza. Cosa deve fare ora? Denunciare il colpevole alla Giustizia o scoperchiare il calderone che da troppo tempo tiene in caldo i segreti di quel posto maledetto?

 

Recensione di Mary Basirico’

Il romanzo ambientato nel vercellese, ci porta a conoscere la misteriosa abbazia di Lucedio, attorno alla quale nei secoli sono fiorite leggende ed enigmi irrisolti. Il delitto di una studentessa nei pressi del cimitero di Darola ricalca con precisione un’antica leggenda sull’abbazia di Lucedio, riportata in luce dalla ricerca storica condotta dall’equipe universitaria guidata dal professor di storia medievale  Giovanni Lantero e di cui la stessa studentessa faceva parte. Secondo gli inquirenti questo delitto potrebbe rifarsi a un altro delitto, definito il “delitto del campanile”, commesso dieci anni prima. Si tratta di un serial killer o di un emulatore?, L’autore del secondo delitto sarebbe in questo caso, da ricercarsi all’interno degli stessi ambienti universitari.

La trama poliziesca si intreccia con la storia dell’abbazia, ed eccoci avvolti nelle nebbie improvvise di Lucedio, originate dalla cripta sotto la chiesa abbaziale. La presenza di una Regina, divenuta la regina del convento, proviene dall’Oriente, bottino di guerra risalente al periodo delle Crociate, dotata di un potere immenso e non controllabile. La collera della Regina si manifesta con nuvole di vapore che si sprigionano dal pavimento. Le nubi si impossessano velocemente di tutto il complesso. Le atmosfere del romanzo sono cupe, scorre una vena d’inquietudine, si avvertono infauste presenze.

L’opera narrativa è ricca di personaggi, oltre all’equipe universitaria, incontriamo il questore Scapagnini, il senatore Guagliotti, politico di Vercelli, con le mani in pasta un po’ ovunque, Leopoldo Timorasso, giornalista, chiamato Pista, l’ispettore Magrelli e l’ingegnere Lupo. Ispira simpatia la moglie di Magrelli. In casa la signora allestisce una conservatory per piante e gatti.

Il romanzo si legge piacevolmente, la ricostruzione storica si intreccia al noir, e inoltre l’autore condisce di umorismo gastronomico gli incipit dei capitoli, già anticipato dal sottotitolo “Fritto mystery alla piemontese con note digestive dell’autore”.

                                                                                                                                       

 

Dettagli

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 655 KB
  • Lunghezza stampa: 201
  • Editore: Damster (14 gennaio 2020)
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B083VV4N1S
  • Word Wise: Non abilitato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.