Il vizio del diavolo – Enrico Luceri

Trama

Antivigilia di Natale 2018. È stata annunciata un’allerta meteo: è previsto un nubifragio che provocherà allagamenti e mancanza di collegamenti. In un collegio sperduto nella campagna dell’Italia settentrionale, sono rimasti un prete, due suore e una giovane orfana. Dopo il crepuscolo, un frate chiede ospitalità al collegio per un incidente d’auto. E a tarda sera, il malore di una suora costringe un medico a raggiungere la scuola con mezzi di fortuna. Da quel momento, comincia una notte di terrore. Un assassino colpisce spietato, freddo e inafferrabile. Un intruso penetrato nel collegio, o uno degli insospettabili ospiti? O è davvero il diavolo a nascondersi negli angoli bui dei corridoi e a sghignazzare divertito? La realtà sembra sempre più un’illusione, una magia, una messa in scena. Perché forse è davvero il diavolo ad aggirarsi per il collegio. E il suo vizio è ingannare.

Recensione a cura di Dario Brunetti

Atmosfere da film dell’orrore,personaggi che nascondono ognuno il loro segreto, il mistero e il suo incredibile fascino, i delitti compiuti da una mano che si abbatte sulle povere vittime inesorabilmente e un collegio che sembra un rifugio per anime inquiete, elementi essenziali che servono ad un autore del calibro di Luceri di cogliere ancora una volta l’occasione per regalarci un romanzo da brivido dal titolo, Il vizio del diavolo.

Infatti l’autore riesce a unire bene due componenti fondamentali: la parte inerente alla suspence e alla tensione con forti richiami a maestri del calibro di Avati, Bava e Argento e quella legata al giallo deduttivo, all’intreccio al collegamento che ci viene servito come sempre su un piatto d’argento nelle ultime pagine emulando la regina Agatha Christie.

Non ci fa mancare proprio nulla, apprezzo la ricerca minuziosa dei dettagli e di come il romanzo sia ben articolato e costruito in modo sagace anche nella sua complessità,capovolgimenti di fronte, la maniera in cui interagiscono i personaggi magari colpevolizzandosi tra di loro, ma in tutto questo ne giova una narrazione dal mio punto di vista impeccabile, ma con Luceri non posso nutrire dei dubbi, anzi trovo solo ed esclusivamente certezze.

Il vizio del diavolo è ingannare e infatti il romanzo si prende gioco del lettore, lo avvolge confondendolo, ipnotizzandolo con i dialoghi dei protagonisti restando però sempre concentrato sul racconto che ha la grande capacità di catturare ed essere travolgente merito dell’autore che è riuscito ancora una volta a stupirci.

Luceri, ogni volta che scrive un nuovo romanzo si conferma un vero maestro del brivido, percorrendo sempre le orme di quei mostri sacri sia in campo cinematografico che in quello letterario di cui ho citato prima e che hanno dato vita ad un genere, a cui il lettore o il più appassionato cinefilo non ne potrà fare mai a meno.

L’autore segue sempre la scia non perdendo mai le loro tracce regalandoci storie scritte e raccontate alla perfezione, con la tensione che si taglia col coltello proprio come nel vizio del diavolo.

Suggestivo ed emozionante terrà il lettore col fiato sospeso e curioso come non mai di arrivare all’enigma finale.

Buona lettura !

 

Dettagli 

 

  • Copertina flessibile: 232 pagine
  • Genere: Giallo
  • Editore: Oltre Edizioni (29 gennaio 2020)
  • Collana: I gialli Oltre
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 889993262X
  • ISBN-13: 978-8899932626

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.