Dop on the road : il Trentino Alto Adige

Merano marzo 2019 171.jpg

 A cura di Adriana Rezzonico

La cultura gastronomica dell’Alto Adige ha subito nel corso del tempo alcune influenze dall’Austria e dal Trentino.

Piatti come i canaderli, gulasch e strudel sono ricette contaminate . Il filo conduttore sono le materie prime locali.

Asiago dop, Puzzone di Moena e Casolet sono i protagonisti tra i formaggi. Tra i salumi spiccano la Carne salada , il cacciatore nostrano e La Ciuga un salame povero prodotto con rape rosse e carne di maiale, i wurstel semplici o le salsicce di cervo e camoscio.Un posto speciale merita lo speck prodotto anche in alcune aziende a conduzione famigliare e stagionato persino in vetta aromatizzato con le erbe di montagna.

La mela è la regina incontrastata della Valle di Non e dell’intero comprensorio che da Trento si sviluppa nell’intera Provincia autonoma.Golden Delicios, Fuji, Gala sono le qualità più rinomate usate anche per produrre barrette,snack, e succhi. La Renetta Canada viene usata anche in pasticceria per confezionare ottimi dolci e il famoso strudel.

Il Kren (rafano bianco) è una radice molto usata in cucina dal gusto piccante e usato spesso grattugiato per insaporire i piatti come carne, patate, salmone affumicato e unito alla mela per produrre composte saporite.

Il pane tipico lo schuttelbrot (letteralmente chiamato pane scosso) ottenuto da una lavorazione di farina di segale e alcune spezie come semi di papavero e cumino oppure il più rinomato Brezel .

Ottima la produzione vinicola di famose etichette. Spiccano nomi come Lagrein, Pinot Nero, Teroldego, Gewurztraminer

Canederli al formaggio su un letto di Parmigiano e insalata

 

  • 400 gr di pane a dadini
  • 200 gr di formaggio Asiago
  • 50 gr di formaggio caprino fresco
  • 100 gr di Parmigiano
  • 50 gr di farina
  • 1 cipolla, 2 porri, sale, erba cipollina
  • 250 ml di latte
  • insalata mista prevalentemente amarognola
  • 2 uova
  • 100 gr di burro

Trita la cipolla e  e falla appassire in 40 gr di burro. Taglia il pane a dadini , il formaggio Asiago e i porri in maniera grossolana.Trita l’erba cipollina e uniscila al pane e al formaggio.Rompi le uova e amalgale con il latte, poi versa sul composto solido e lavora il composto con le mani. Prepara le polpette, regola di sale, pepe e infarinale. Porta in una pentola capiente a bollire l’acqua salata, tuffali per 20 minuti e scola i canederli sulla carta assorbente.

In una casseruola fai fondere il restante burro, il caprino e il Parmigiano con il latte rendendo il tutto denso e cremoso.

Servire ogni singola porzione creando un letto di crema al formaggio, l’insalata amara, i canaderli e il burro fuso accompagnato con un trito fresco di erba cipollina.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.