Omicidi in si minore – Davide Bottiglieri

Trama

Cluj, dicembre 1780. In una fredda e sinistra giornata d’inverno, piazza Unirii è stracolma per assistere all’ennesimo spettacolo di morte. Ad alzare il sipario su questa nuova esecuzione, è stato il neo ispettore Ljudevit Alecsandri, il cui nome è sulla bocca di tutti i cittadini per le vicende che l’hanno visto protagonista nei mesi precedenti a quel momento. La vita apparentemente tranquilla di un remoto paese della Transilvania sta per conoscere terribili vicende. Le sue vie e le sue genti, intrise di superstizione e mistero, saranno invase da un’ombra oscura che porta con sé una scia di paura e morte. Sarà il giovane ispettore a dover far fronte a questa situazione che, però, nasconde una terribile minaccia: riuscirà il suo lato oscuro, quel secondo Ljudevit Alecsandri, a non riemergere ed essere associato lui stesso al demone che abita Cluj?

Voce di Roberto Roganti

Recensione a cura di Gino Campaner (ginodeilibri)

Di cose da dire questo romanzo ne ha tante ma mordo il freno e parto dall’inizio ovvero dal citare chi lo ha scritto: Davide Bottiglieri, giovane autore salernitano (classe 1992) che ha scritto Omicidi in si minore nel 2017 (in precedenza aveva scritto Le cronache di Teseo e poi alla fine del 2018 ha dato alle stampe Prove per un requiem, il seguito di questo romanzo) pubblicato dalla Les Flâneurs Edizioni, casa editrice che merita attenzione e che nasce nel 2015 grazie a un gruppo di giovani amanti della Letteratura. Si tratta di un romanzo storico o meglio di un giallo storico o forse meglio dire un noir, un thriller, insomma un bellissimo libro, ambientato alla fine del ‘700, più precisamente nel 1780.

Per inquadrare l’opera si può dire che siamo a Cluj, piccolo paese tetro e cupo della Transilvania, territorio appartenente all’allora sterminato regno di Ungheria. Nella scena iniziale viene descritta l’ennesima esecuzione capitale alla quale assiste, oltre a tutto il paese, anche l’ispettore Ljudevit Alecsandri; da qui inizia una storia narrata in maniera magistrale da Bottiglieri che, attraverso l’indagine per scoprire l’identità di un sadico e geniale serial killer, racconta di come un tempo le superstizioni e la credenza dell’esistenza del demonio, in un piccolo paese chiuso e arretrato, influenzassero la vita e i pensieri dei loro abitanti. Il personaggio principale è senz’altro Ljudevit Alecsandri, giovane membro della polizia locale in preda ad una forte crisi esistenziale che cerca conforto nelle sacre scritture, ma intorno a lui si muovono anche una miriade di altre figure perfettamente descritte ed integrate nel racconto come l’amata Helena e l’ispettore Petrescu.

La trama nel complesso è molto ben costruita, la scrittura è ricca e raffinata, il ritmo è vivace e tiene ben desto l’interesse, non mancano i colpi di scena, i momenti intensi e drammatici, si perde il conto del numero degli omicidi sempre perpetrati in maniera piuttosto violenta.

Le indagini come si potrà ben capire dall’epoca non sono facili, non ci sono analisi del DNA e neanche impronte digitali da verificare e per il nostro ispettore, che dovrà affrontare prove durissime, non sarà quindi facile giungere alla soluzione del mistero che arriverà solo pagando un prezzo altissimo. La vicenda si chiude solo in parte e vede la sua continuazione nel romanzo Prove per un Requiem. Il titolo del libro fa chiaro riferimento all’opera di Listz (Sonata in si minore) e si struttura in quattro parti, tratte dalla Sonata stessa, “lento assai”, “notturno”, “allegro energico” e di nuovo “lento assai”.

In conclusione un romanzo che non può mancare nella nostra libreria, per me è stata una lettura molto coinvolgente che consiglio vivamente.

Dettagli

  • Genere: Thriller, giallo storico
  • Copertina flessibile: 280 pagine
  • Editore: Les Flâneurs Edizioni (15 marzo 2017)
  • Collana: Maigret
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8899500568
  • ISBN-13: 978-8899500566

Un pensiero su “Omicidi in si minore – Davide Bottiglieri

  1. Pingback: Gialloecucina recensisce Omicidi in si minore – Davide Bottiglieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.