La cura dell’acqua salata – Antonella Ossorio

Trama

Galizia iberica, 1730. Brais Barreiro, un argentiere de La Coruna, per sottrarsi alla giustizia dopo aver ucciso un facoltoso cliente, riesce a imbarcarsi, dicendo di chiamarsi Santiago Romero, su un mercantile inglese diretto a Genova che, dopo varie soste a Tunisi e a Palermo, lo sbarcherà a Napoli in condizioni di salute assai critiche. Brais ha sviluppato una tossicodipendenza da stramonium, il lungo e disagevole viaggio lo ha debilitato, ed è ridotto un cencio. Incosciente e preda di deliri e visioni, verrà raccolto da una popolana che lo curerà e ne farà il suo compagno, inconsapevole che Brais reca con sé un segreto: un “sapo gallego”, ovvero una specie di collana molto elaborata, nel quale si concentra un oscuro e spaventoso potere, come il senso di una sventura incombente dalla quale però non è possibile liberarsi. La “maledizione” del sapo gallego influirà sulla storia della famiglia Romero per secoli, storia che si dipanerà tra la Tripolitania del 1915 e la Napoli del 1943.

Continua a leggere

A casa di Gino Marchitelli in occasione dell’uscita “Il Covo di Lambrate”

A cura di Adriana Rezzonico

 

Oggi per la prima volta, come blogger, raggiungo la casa di Gino Marchitelli autore per Fratelli Frilli Editori.

Mi aspetta un tragitto di circa un’ora di treno, un lasso di tempo che copro leggendo e fotografando paesaggi urbani. Come nelle migliori trame poliziesche mi incuriosiscono segnali ferroviari, tralicci e alcune recinzioni al limite della ferrovia. Sui muri disegni di writer mi affascinano. Rappresento il blog Gialloecucina con cui collaboro da diversi anni, ma appena giunta nell’appartamento non posso fare a meno di notare le splendide leccornie.

Mi trasformo immediatamente in Dolce Pentolina (curo una rubrica di cucina) e mi diletto ad assaggiare il ricco buffet. Elena, la compagna dell’autore si è prodigata tanto ai fornelli.

Le chiacchiere riscaldano l’atmosfera e Gino ci invita in salotto.

C’è una luce calda, soffusa e alcune travi di legno sul soffitto rendono il tutto armonioso.

Continua a leggere