331 metri al secondo – Rosanna Rubino

Trama

Milano, quattordici anni fa. Chon ha dodici anni e l’udito di un pipistrello. Riesce a cogliere un bisbiglio a distanza di trenta metri. Ecco perché, quando sente due uomini correre su per le scale del palazzo in cui vive e sfondare la porta di casa, si nasconde e resta immobile sotto il divano. Poi, solo spari e sangue. Chon diventa l’unico sopravvissuto all’agguato nel quale perde la vita tutta la sua famiglia. Sotto choc, si sottrae al controllo della polizia e si rifugia nelle gallerie sotterranee della metropolitana, dove rimane per sessantaquattro giorni, senza mai vedere la luce. È qui che incontra Lara, una sua coetanea che è appena scappata di casa e che gli cambierà la vita per sempre… Milano, oggi. Chon ha ventisei anni. Vive in periferia, in una villa abbandonata, e lavora come saldatore nel cantiere di due grattacieli di lusso, la Torre Ghiaccio e la Torre Vento. Lassù, dove l’aria sfiora spesso la temperatura di 0°C, la velocità del suono raggiunge esattamente i 331 metri al secondo. Col passare del tempo il suo udito si è fatto più potente. La città è una sorgente di rumori intollerabili per lui, condannato dalla sua iperacusia a sentire ogni voce di gioia o dolore che si solleva dal suolo. Ed è per questo che Chon è diventato un informatore del Fermo, vicecomandante del Nucleo Investigativo. Solo tenendo le orecchie aperte, Chon riesce a scoprire piani segreti e crimini efferati. Ma quello che nessuno sa è che Chon da anni aspetta solamente una cosa: l’uscita di galera degli assassini dei suoi genitori. E quel giorno è appena arrivato…

  Continua a leggere

DOP ON THE ROAD by Dolcepentolina

 

La Valle d’Aosta è una regione totalmente immersa nelle montagne, i prodotti tipici risentono di questo fattore. Tra i vari prodotti DOP la fontina è sicuramente il più conosciuto, seguito dalla Toma di Gressoney.

La norcineria risente chiaramente della vicinanza con la Francia e i prodotti come il Lardo di Arnad , i boudin (insaccati con sangue di maiale o barbabietole rosse), la Motsetta carne essiccata di vacca, pecora o capra. Mele e castagne sono le protagoniste in tavola.

 

Seupetta di Cogne

per 6 persone

  • 12 pugni di riso Carnaroli
  • 1 kg di pane casareccio tipo pagnotta
  • 350 gr di Fontina
  • 200 gr di burro fuso
  • noce moscata e brodo di carne

Tagliare il pane a fette e friggerlo nel burro. Mettere poco burro in una casseruola senza farlo bruciare e appena rosolato aggiungere il riso, il brodo e lasciare cuocere. Togliere dal fuoco prima del termine della cottura e disporre in una pirofila capiente pane, riso e il formaggio a strati alterni, terminando con la Fontina. Aggiungere poco brodo, burro fuso e noce moscata. Mettere in forno a 180° per 5 min.

 

Costolette di agnello in crosta di castagne

  • 12 costolette
  • 50 gr di farina di castagne
  • timo al limone
  • 50 gr di pane grattugiato
  • 80 gr di burro, sale

In una ciotola mescolare la farina, il timo tritato, il pane grattugiato e un pizzico di sale. Dopodiché impanate le costolette con il composto, esercitando una pressione affinché la panatura aderisca bene. Fate fondere il burro in padella e rosolate la carne da entrambe le parti. Trasferite le costolette in una teglia con qualche rametto di timo e passatele in forno per 5 minuti a 180° per farle dorare ulteriormente

Si consiglia di accompagnare il tutto con un Petit Rouge a 18°