La teoria di Camila. Una nuova geografia familiare – Gabriella Genisi

Trama

Non esiste un’età definita per diventare adulti, accade quando muore un genitore, che tu abbia cinque anni o cinquanta. È così anche per Marco, un ingegnere romano, una sera, dopo una partita di calcetto. La telefonata di Camila, la badante di suo padre, lo proietterà in pochi secondi in un’altra parte della vita. Nell’ora successiva Marco si ritrova a girovagare nella notte di Roma, incapace di accettare il lutto, incapace di comunicare con chiunque. Quando prende coscienza, ad aiutarlo in questo difficile passaggio troverà Camila. La stessa donna che in qualche modo lo ha allontanato da suo padre, occupandone lo spazio emotivo, sottraendo comprensione e tenerezza. In una notte lunghissima e dolorosa passata a fare i conti con gli errori del passato, con un futuro ancora tutto da vivere, si riannoda un filo spezzato tra un padre che non c’è più e un figlio che non riesce a smettere di averne bisogno.

 

Recensione a cura di Dario Brunetti

Gabriella Genisi abbandona – penso solo per poco – le vicende che riguardano il commissario Lolita Lobosco, per regalarci una storia molto intensa dove il valore umano, quello vero, viene messo alla prova.

Il protagonista di questo romanzo è Marco, un uomo che deve rivedere molte cose della sua vita, innanzitutto il suo rapporto con il padre defunto con il quale non può più avere quel contatto che aveva sempre cercato. Pensava si fosse tutto perso e invece il padre gli ha lasciato una lettera, dove ci sono profonde analisi della vita trascorsa e del rapporto tra di loro, delle spiegazioni e dei chiarimenti e, se vogliamo, anche dei suggerimenti sul futuro e sull’approccio a quello che verrà.

Ma la persona fondamentale che ha prima diviso e infine unito i due è Camila, la badante ucraina che con amorevoli cure ha reso la morte del padre ancora più dolce alleviando le sofferenze fisiche e psicologiche.

Grande prova quella della Genisi che offre al lettore un quadro familiare molto comune al giorno d’oggi, con un romanzo che ci deve far riflettere; infatti al protagonista basta una lunga interminabile notte al capezzale del padre per arrivare a rivedere i propri errori che possono essere quelli di ognuno di noi.

Quante volte si è leggeri e superficiali ed incapaci di valutare bene certe situazioni, sicuramente la scrittrice ci offre anche un’opportunità: quella di metterci in discussione con noi stessi.

Effettivamente penso che la vita ci faccia vivere di rimpianti e di occasioni perdute nel rapporto con un genitore ormai perso, ma questa storia ci fa prendere coscienza di noi stessi.

Quello di Camila è un ruolo chiave, con la sua semplicità ed estrema delicatezza finirà per essere l’anello di congiunzione tra Marco e il padre ricucendo quel rapporto terminato proprio una sera con la scoperta della badante nel letto del padre. Una cattiva sorpresa frutto di un’errata interpretazione dei fatti.

Marco è al capolinea di una vita fatta di inutili amori, di matrimoni finiti nel peggiore dei modi e di figli che deve vedere saltuariamente, insomma è totalmente allo sbando e la morte del padre, seppur dolorosa, segnerà una vera e propria svolta.

Solo la grande sensibilità dell’autrice riuscirà a coinvolgerci in pieno in una storia ricca di emozioni e di sentimenti, forse ingiustamente repressi.

La teoria di Camila è un romanzo che dà quella speranza e quell’insegnamento necessario per andare avanti e farci affrontare il domani con serenità, proprio quella che cerca Marco.

Se, con il personaggio di Lolita Lo Bosco, Gabriella Genisi ha conquistato per anni i lettori, con questo romanzo riuscirà a toccare le corde della nostra anima.

 

Dettagli

  • Genere: Narrativa contemporanea
  • Copertina flessibile: 157 pagine
  • Editore: Perrone (9 Maggio 2018)
  • Collana: Hinc
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8860044634
  • ISBN-13: 978-8860044631

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.