Ego Me Absolvo: La seconda indagine del commissario Gelsomino – Marco Lugli

Trama

Un nuovo ipnotico caso per il commissario Gelsomino. A Sulrano, nel cuore della Grecìa Salentina, si muore ancora per il morso della taranta. Questo, almeno, il significato che i paesani danno alle morti che puntuali colpiscono due volte all’anno, nel corso delle celebrazioni che si concludono con la festa di San Paolo. Le autopsie confermano la presenza del veleno del ragno, ma il commissario leccese Luigi Gelsomino è convinto che Sulrano sia solo un luogo dimenticato dallo scorrere del tempo e che, all’ombra dell’ignoranza dei suoi abitanti, qualcuno stia uccidendo indisturbato. Catapultato suo malgrado all’interno di una comunità stantia e omertosa, il poliziotto è costretto a percorrere sentieri investigativi inesplorati, a decidere se il repentino sgretolarsi della propria integrità morale e professionale sia l’equo prezzo da pagare pur di raggiungere la verità. IMPORTANTE ==> È disponibile una EDIZIONE SPECIALE e LIMITATA di questo stesso romanzo con alcuni dialoghi scritti nel dialetto della Grecìa Salentina.

Recensione a cura di Elio Freda

Dopo il primo libro con protagonista il commissario Gelsomino (Nel tuo sangue, ve lo consiglio caldamente) le mie aspettative per questo nuovo lavoro di Marco Lugli erano alle stelle e… (rullo di tamburi)

Marco Lugli ha fatto centro ancora una volta. È un libro che mi sento di consigliare a tutti, sia agli amanti del genere, poiché l’Autore dosa sapientemente tutti gli elementi a sua disposizione e ci regala un’indagine ricca di colpi di scena, sia a chi ama la buona lettura.

I personaggi sono i veri protagonisti delle pagine di questo romanzo, accompagnati da un’ambientazione che arricchisce la storia, la caratterizza e la rende talmente realistica che sarete proiettati in Salento durante la lettura di Ego Me Absolvo. La scelta di “italianizzare” il dialetto al fine di renderlo comprensibile a tutti paga, in quanto rende distintivo e unico anche il passaggio temporale (la storia è ambientata in due epoche diverse).

La bellezza della penna di Marco Lugli raggiunge per me il livello massimo quando riesce a “riportare in vita”, attraverso i sentimenti di chi è stata la sua compagna nella realtà, un personaggio che non c’è più.

Sono pagine ricche di emozioni allo stato puro. Sono il rapporto di un figlio con la madre che è venuta a mancare o quelle di un anziano che ha perso la moglie, sono quel qualcosa che rende la nostra vita unica.

Aspetto la terza, sempre più convinto del valore della penna di questo Autore. Non lasciatevelo scappare.

 

Dettagli

  • Genere: Giallo
  • Copertina flessibile: 258 pagine
  • Editore: Independently published (31 ottobre 2017)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 1973196271
  • ISBN-13: 978-1973196273

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.