Allora mi prenderò un cappello – Maria Cristina Benetti

 

 

Trama

La scrittura come risorsa per prendere contatto con la realtà ci spiega Maria Cristina Benetti nel suo libro che sottolinea come ci sia in questo cammino verso la guarigione la necessità di correggere, correggersi, scrivere, riscrivere, chiedere aiuto, dare aiuto. Lei sottolinea il potere della scrittura come mezzo per mettere ordine e soprattutto per non far diventare i pensieri negativi il concime della malattia. (dalla Presentazione di Luca Pinzi)

Ecco allora come la scrittura per le persone che vogliono guarire sia uno strumento formidabile che si muove in un binario, dove da un lato c’è chi scrive della propria malattia e dall’altro c’è chi legge e si costruisce una propria idea, una nuova rappresentazione. È un ponte sicuro per chi lo attraversa in ogni direzione, per chi dice e per chi ascolta, per chi scrive e per chi legge. (dall’Antefatto di Luca Riccardi)

Continua a leggere