Oggi parliamo con… Enrico Macioci

Intervista a cura di Miriam Salladini

  • Spiegaci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita.

Sono nato a L’Aquila nel 1975 e sono laureato in Giurisprudenza e in Lettere Moderne. Amo camminare in montagna e giocare a calcio. E naturalmente amo leggere e scrivere. La scrittura, sempre più negli ultimi anni, sta diventando per me un lavoro – ho aggiunto all’attività puramente narrativa un’attività di critica e di promozione culturale, e vivo il tutto come qualcosa di inscindibile. Una sorta di poetica, o di visione globale della mia esistenza e del mio fare.

  • Qual è stato il percorso che ti ha permesso di pubblicare il tuo libro?

Prima di Lettera d’amore allo yeti avevo già pubblicato con Mondadori un altro romanzo, Breve storia del talento. Ho dunque spedito il dattiloscritto a Mondadori che, per fortuna, lo ha ritenuto degno di pubblicazione.

Continua a leggere

Annunci