Era mio padre – Claudia Saba

Recensione a cura di Alessandro Noseda

Difficile scrivere di questo romanzo breve, secondo al Costad’Amalfi 2017.

Non perché non sia bello o scritto bene, ma perché affronta un tema che ripugna all’essere umano: la violenza di genere.

Violenza che è ancora più schifosa all’interno del matrimonio e insopportabile se a danno dei minori.

Scrittura diretta, semplice, senza fronzoli.

Plauso all’autrice che riesce a parlare di un tema difficilissimo con grande equilibrio, senza mai cedere al pietismo o all’autocommiserazione.

Anzi, nonostante narri di esperienze durissime, lancia un messaggio forte e positivo alla vittime: credete in voi stesse e fatevi aiutare; anche la galleria più buia e lunga non è infinita.

Buona lettura!

Dettagli

 

  • Copertina flessibile: 136 pagine
  • Editore: Laura Capone Editore (5 ottobre 2016)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8897226531
  • ISBN-13: 978-8897226536

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...