Ti suggerisco un film… Che? – Roman Polanski (1972)

A cura di Emanuele Marchetto

Regia di Roman Polanski. Con Marcello Mastroianni e Sydne Rome.
Nancy, giovane autostoppista statunitense in vacanza sulla costiera amalfitana, per sfuggire al tentativo di stupro da parte di tre giovani, si rifugia in una grande villa a picco sul mare, abitata da padrone e ospiti assai eccentrici.

Nel suo continuo girovagare per il mondo, Polanski realizza un film anche in Italia, prendendo probabilmente spunto da quella borghesia vacanziera da boom economico, tanto ben rappresentata da Dino Risi nel film L’Ombrellone (1966). Il regista ha sempre descritto questa pellicola come “…una versione erotica di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll”, ed effettivamente la protagonista (interpretata da Sydne Rome) reagisce proprio come l’Alice del romanzo: davanti ai suoi occhi ingenui e curiosi vengono messi in scena dei rituali, delle dinamiche sempre uguali giorno dopo giorno che sfuggono però alla sua logica; Nancy non può far altro che osservare e, quando possibile, interagire, non riuscendo però a modificare il loop esistenziale dell’abitazione. “La villa di Capri è il pianeta dell’assurdo”(Stefano Rulli).
Polanski, nel mettere in scena le pulsioni sessuali che la protagonista evoca con la sua sola presenza, crea una serie di situazioni grottesche e surreali, apparentemente comiche, ma che sono quasi sempre pervase di “un’inquietudine esistenziale”, che sottolinea il patetismo, per esempio, di un personaggio come quello di Alex (Marcello Mastroianni), sicuro del suo fascino, ma sessualmente represso e schernito per il suo profumo, considerato poco virile. La morte aleggia all’interno della villa: i personaggi attendono infatti la dipartita dell’anziano proprietario della villa (Noblart) per spartirsi l’eredità. L’attesa di questo evento sembra essere alla base dell’equilibrio che si è creato tra gli abitanti di questo assurdo mondo; questo li ha portati ad uno stato di cristallizzazione che niente riesce a scalfire, nemmeno un corpo estraneo come Nancy, la quale sarà infine costretta a scappare per non essere completamente assorbita da quel ciclo infinito ed immobile.
Curiosità: La villa in cui è girata la maggior parte del film è la residenza estiva ad Amalfi del produttore Carlo Ponti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...