Oggi parliamo con… Marvin Menini

La tensione è alta!
Marvin metti le carte in tavola!
Io ho una scala reale e tu?
…Io ho un <<Poker con la morte>>!
Cosa vorresti dire, che hai vinto di nuovo tu? 

Ci racconti di questa tuo ultimo libro edito da Frilli Editore?
Ciao Adriana e ciao a tutti, grazie per l’intervista . Molto volentieri! In realtà con Poker si perde contro una scala reale. Ma se le regole le decide la morte… tutto è possibile!

 

Ti definisci apprendista scrittore. La mia sensazione è ben diversa. Come e quando nasci come scrittore?

 

Grazie per il complimento, ma mi sento davvero un dilettante e non lo dico per schernirmi.

Io ho sempre scritto. Ho iniziato da ragazzino. Scrivevo racconti, avventure per i giochi di ruolo. La scrittura è sempre stata il mio mezzo per tirare fuori una parte di me che altrimenti non avrei saputo come far uscire. Ho ancora adesso in cantina diari pieni di storie e racconti che non ha mai letto nessuno. Con un foglio davanti riesco a rovesciarmi fuori,  non so se rendo l’idea. E poi, è bello scrivere perché ti permette di vivere tante vite oltre la tua. Credo che ognuno di noi abbia tante “anime”, che non sono sempre capaci di uscire fuori. Scrivendo, io do voce a tutte queste anime.

 

Ti consideri un padre troppo apprensivo,  Come mai hai questa sensazione?

Continua a leggere

Annunci