Oggi parliamo con…Enrico Pompeo

A cura di Miriam Salladini

“Il drago, il custode, lo straniero” ha ricevuto 
il premio speciale della giuria al concorso nazionale di narrativa e poesia Alda Merini anno 2017 seconda edizione.

1)Spiegaci in poche parole chi sei, cosa ami fare e qual è il ruolo della scrittura nella tua vita?

Innanzitutto grazie per questa possibilità che mi date di parlare del mio lavoro. Evviva! Iniziamo: mi chiamo Enrico Pompeo, ho 44 anni e da dieci lavoro come insegnante di italiano, storia e geografia alle scuole medie nella mia città natale, Livorno. Ho sempre avuto, fin da bambino, la passione per la lettura e per la scrittura, anche perché i miei genitori hanno la casa piena di libri e ci sono cresciuto insieme. Finalmente, nel 2001 ho scritto il mio primo romanzo, dal titolo ‘Una curva improbabile’ edito da Gruppo Edicom,  una realtà di area lombarda, che non richiedeva contributo all’ autore. Sono poi passati molti anni e nel 2016 ho concluso il mio secondo libro ‘ Il Drago, il Custode, lo Straniero’ che è stato pubblicato dalle Edizioni Creativa, anche essa casa editrice non a pagamento. Nel frattempo ho fatto parte di una compagnia teatrale comica ‘ I Burloni’ ed ho iniziato una collaborazione, non ancora conclusa, con il Movimento Nonviolento, sulla cui rivista curo le recensioni di Cinema. Oltre all’ insegnante e ‘ lo scrittore’ faccio anche il cuoco, d’ estate, nell’ Agriturismo Montevaso, in Toscana, sulle colline pisane, dove cucino per i gruppi che vengono in questa struttura a svolgere seminari sulla comunicazione, dal teatro allo yoga, dalla pittura alla danza, e così  via. Ho un figlio di 8 anni, di nome André, che è il mio sole.

Continua a leggere

Annunci

Speciale Buk di Modena – Reportage

Oggi Dolce Pentolina parte per Modena. Il Buk (fiera della piccola e media editoria) l’aspetta.

La domenica, come ben sapete, cucino e così, ben presto, con la complicità di amici della città emiliana, mi trovo a pensare al  pranzo.

Dopo un primo caffè che mi risveglia, mi avvio accarezzata dal sole: il clima qui è già mite.

La fiera della piccola e media editoria è molto interessante e perdersi nei corridoi tra strette di mano, nuove e vecchie amicizie, non è così difficile.

Sembra proprio una bella famiglia e grazie a Fabio Mundadori e consorte, conosco altre persone, altri autori.

Qualcuno, come me, arriva dalla Lombardia e anche Crocifisso Dentello – autore de “La vita sconosciuta” – ben presto si aggrega.

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Luca Poldelmengo

Intervista a cura di Miriam Salladini

Ciao Luca, grazie per averci concesso un po’ del tuo tempo per rispondere alle nostre domande. Comincio subito con la prima.

1)Chi è Luca Poldelmengo?

 Grazie a voi, per l’attenzione che mi avete dimostrato. Mi definirei un uomo cocciuto con una grande passione per le storie e per la vita.

 

2)Ogni bambino sogna di diventare qualcuno da grande. Il tuo sogno si è realizzato?

Ho provato a scrivere il mio primo libro, era un giallo, quando frequentavo la prima media(pagherei per leggere oggi quelle pagine). Poi però il sogno è andato scemando, per venire a ribussare alla mia porta intorno ai trent’anni, anche se allora ripartii dal cinema. Quindi direi di sì, anche se si è trattato di un sogno discontinuo, almeno fino a un certo punto della mia vita.

 

3)Tu sei uno sceneggiatore, ma anche uno scrittore. C’è un libro a cui ti senti particolarmente legato?

Te ne cito tre. Non sono i libri che preferisco, ma per motivi diversi per me sono stati importanti in momenti diversi della mia vita. In rigoroso ordine cronologico: l’Alchimista di Coelho, Il Maestro e Margherita di Bulgakov, Come Dio Comanda di Ammaniti.

Continua a leggere

Ti amo anima mia – Nadia Nunzi

Trama

Una storia vera. Una storia di violenza e di rinascita. L’autrice ne ripercorre le tappe partendo dal fatto più violento, quello dove l’uomo che credeva essere il più importante della sua vita, le mette le mani addosso, rivelandosi per quello che è realmente: una persona altamente pericolosa. Subito dopo va a ritroso nel tempo narrando l’innamoramento, l’assuefazione che aveva di lui, la manipolazione subita e la perdita della propria identità. Una narrazione forte, fatta di sequenze come in un film, dove Najaa si mette a nudo con tutte le proprie fragilità ma anche mostrando un notevole atto di forza, quando decide di riprendersi la vita e la propria indipendenza.

Continua a leggere

I dubbi di Rubatto – Marco Dibenedetto

 Trama

Un pazzo omicida semina il terrore nel mondo dell’alta moda e del glamour uccidendo e sfigurando ragazze destinate alle passerelle o alle copertine delle riviste patinate. Una sfida per l’ispettore Rubatto e per i suoi uomini più fidati che dovranno inoltre confrontarsi con un’inspiegabile crisi del loro capo, proprio nel momento in cui ne avrebbero più bisogno. Tra un dubbio e l’altro Rubatto deve fermare la scia di morte e sciogliere un nodo legato alla sua vita privata che rischia di fargli perdere lucidità e di condurlo verso l’abisso

Continua a leggere

Ti suggerisco un film (tra un libro e l’altro) – A History of Violence (2005).

A cura di Emanuele Marchetto

A History of Violence (2005) di David Cronenberg.

Regia di David Cronenberg. Con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt, Heidi Hayes

Il film è tratto dall’omonimo romanzo grafico scritto da John Wagner, illustrato da Vince Locke e pubblicato dalla Vertigo (etichetta della DC Comics) nel 1997, ma il regista ridusse al limite i collegamenti con l’opera cartacea.

Il lungometraggio è stato presentato in concorso al 58º Festival di Cannes.

Tom Stall è il proprietario di una tavola calda e vive con sua moglie Edie, avvocato, suo figlio Jack e sua figlia minore Sarah in una piccola città dell’Indiana, Millbrook. Un giorno due malviventi tentano di rapinarlo e lui reagisce prontamente, uccidendoli entrambi con una naturalezza che non si addice all’uomo mite che tutti conoscono. Nonostante questo, viene acclamato dalla cittadina come eroe locale, ma all’interno della sua famiglia inizia a serpeggiare il dubbio sulla vera identità di Tom, soprattutto quando Carl Fogarty, un boss della malavita, arriva in città dicendo di essere il fratello dell’uomo.

Uno dei migliori film di Cronenberg, è una riflessione glaciale sull’America contemporanea. I miti dell’American Way Of Life e del Self-made Man vengono qui smascherati e messi alla berlina.

Continua a leggere

Ricettario patafisico – Laura Bonelli

 Trama

Una storia surreale, o meglio patafisica, quella di Amantiglio, ragazza di città che, frastornata da un repentino licenziamento, risponde a uno strano annuncio e si ritrova a lavorare in una pasticceria di uno sperduto paesino di montagna. Qui, paradossalmente, troverà il mare, la passione e un quadernetto tutto speciale, il ricettario patafisico di Zia Ubu, una raccolta di pietanze fantasiose e particolari per imparare a nutrirsi attraverso la regina di tutti gli alimenti: l’immaginazione.

Continua a leggere