La dolce morte – A. Alioto, R. Repaci

Trama

Villa Graziosa è una casa di riposo come ce ne sono tante a Genova. In questa comunità la morte ha una cadenza quasi quotidiana che spesso passa inosservata. Ma non per Franca, bollita nell’acqua a 50 gradi, in una vasca da bagno. Una negligenza inaccettabile dell’infermiera Angela, oppure un omicidio? Massimo De Scalzi, il Maresciallo dei Carabinieri incaricato delle indagini, ha il compito di risolvere questo mistero. Pur essendo un uomo concreto, tutto d’un pezzo, fedele alla propria coscienza e all’Arma, rigorosamente in quest’ordine, scopre che Villa Graziosa gli provoca un profondo imbarazzo, mettendolo di fronte alle proprie fragilità. In quella casa di riposo molti ospiti convivono con il loro “non senso” e sopravvivono in un limbo di inconsapevolezza. Con la guida di Gilda, la caposala con la quale De Scalzi ha instaurato un rapporto di fiducia reciproca, il Maresciallo esplora una realtà che non conosce affatto.

Recensione a cura di Stefania Ghelfi Tani

Alessandra Alioto e Rosalba Repaci, anche grazie alla loro esperienza professionale legata al sociale, ci presentano una storia pervasa di garbo ed attenzione. Quell’attenzione dovuta e necessaria ad un mondo vicino ma che tentiamo, sbagliando, di tenere lontano: il mondo degli anziani, con i loro valori, i loro insegnamenti, le loro debolezze e fragilità e la loro grande forza.

Le autrici ci descrivono un microcosmo delicato, ricco di emozioni e sentimenti che non deve essere assolutamente trascurato ma deve far riflettere. Insieme vi è la denuncia di brutture e violenze che purtroppo sono all’ordine del giorno e rendono incivile, triste e devastante la realtà di una fascia debole della società che dovrebbe essere solo accolta e cullata. Fortunatamente ci sono anche persone preziose e sensibili che sanno prendersi cura di chi ha bisogno.

L’indagine del Maresciallo dei Carabinieri Massimo De Scalzi, che si svolge quasi in punta di piedi nella famiglia di Villa Graziosa, non è per nulla scontata e il colpo di scena finale riesce a  sorprendere lasciandoci con l’amaro in bocca.

La scrittura è semplice e scorrevole permettendo una lettura veloce e curiosa.

La trama è intrigante e la protagonista principale Gilda con tatto, eleganza e timori guida il lettore nell’evolversi dei fatti.

Lettura davvero piacevole.

Dettagli

  • Copertina flessibile: 200 pagine
  • Editore: Fratelli Frilli (21 Giugno 2016)
  • Collana: Tascabili Noir
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8869431304
  • ISBN-13: 9788869431302
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...