Adaline – L’eterna giovinezza di Lee Toland Krieger

Recensione del film Adaline – L’eterna giovinezza di Lee Toland Krieger a cura di Stefania Ghelfi Tani

Cosa significa cambiare casa e vita ogni dieci anni, cambiare identità, imporre a se stessi di non creare legami troppo forti perché non possono avere un futuro?

Ogni volta ricominciare da capo col carico pratico e psicologico che questo comporta, con un’energia che non deve mai mancare.

Forse qualcuno di noi lo sa, forse è capitato che ci siano persone che hanno vissuto tutto questo una, al massimo due volte nella vita, ma riuscite ad immaginare cosa significhi fare questo ogni dieci anni? Bisogna avere forza, coraggio, determinazione, inventiva, capacità e spirito di adattamento.

È giusto fuggire? È una scelta obbligata mentire? Gli altri saprebbero comprendere, accettare ma, soprattutto, gestire la verità?

Adaline è la protagonista da un solo volto e dai tanti nomi, l’attrice Blake Lively ci regala un’interpretazione elegante, intensa, sempre perfetta nella sua presenza atemporale in epoche diverse. Difficile non entrare in empatia con lei.

Continua a leggere