Serenata senza nome. Notturno per il commissario Ricciardi – Maurizio De Giovanni

Trama

Sono passati più di quindici anni da quando Vinnie Sannino è emigrato in America, imbarcandosi di nascosto su una nave. Là ha avuto successo, è diventato campione mondiale di pugilato nella categoria dei mediomassimi. Ma il suo ultimo avversario, un pugile di colore, è morto, e lui non se l’è più sentita di continuare. Adesso è tornato per inseguire l’amore mai dimenticato, Cettina, la ragazza che alla sua partenza aveva pianto disperata. La vita, però, è andata avanti anche per lei, che ora è donna e moglie. Vedova, anzi: perché il marito, un ricco commerciante, viene trovato morto. Qualcuno lo ha assassinato finendolo con un pugno alla tempia, simile a quello che, in una sera maledetta, Vinnie ha vibrato sul ring dall’altra parte del mondo. Per Ricciardi e Maione, e per i loro cuori, sarà davvero una brutta settimana di pioggia.

Recensione a cura di Marianna Fedeli

Qual è quella forza che ti spinge a tornare indietro nonostante avessi raggiunto il tanto auspicato sogno americano ? Qual è quella forza che ti porta a superare i limiti imposti dall’etica ? Qual è quella forza che ti fa lottare contro tutto e contro tutti pur di avere un attimo ancora di felicità ? Qual è quella forza che ti fa finire nei guai se serve a preservare l’incolumità altrui ? Qual è quella forza che ti fa rinunciare al tuo desiderio più grande pur di vedere un sorriso nascere sulle labbra dell’altro ? E ancora , qual è quella forza che pur di immaginare quella persona felice ti impone di rinunciare alla tua di felicità? L’ amore , in ogni sua forma e declinazione! Personaggi di sempre e personaggi di adesso, sentimenti noti e sentimenti da scoprire. E poi quello sguardo triste che attraversa la pioggia incessante di un ottobre napoletano . A presto commissario Ricciardi !

Recensione a cura di Iuri Toffanin

La più recente fatica del talentuoso de Giovanni riguardante le vicende (o la vicenda) del commissario Ricciardi può deludere per quella fascia di pubblico che si aspetta, da un poliziesco, che sia un poliziesco. In questa circostanza l’autore conferma la tendenza, per lui già in atto, a relegare il fatto delittuoso sullo sfondo della storia, per lasciare ampio respiro al dipanarsi delle dinamiche esistenziali dei protagonisti, che ad ogni volume si dotano di un tasello. Tutto ciò a me piace. Ce ne sono già a bizzeffe di polizieschi seriali più tradizionali, alcuni molto validi, altri un po’ meno. A de Giovanni, che è scrittore di pene d’amore, riconosco invece il diritto e il dovere di fare altrimenti, lui che può, perché è capace di farlo e lo fa bene. Il gesto criminoso relegato a pretesto, dicevo. Ma non del tutto, perché all’autore serve comunque una miccia che porti a parlare di cuori infelici poiché si sa, Ricciardi ama ripeterlo, un delitto si consuma solo per fame o per amore, sempre di lì bisogna passare. E da lì si parte allora per costruire un nuovo capitolo nelle vite tormentate dei protagonisti che si muovono in una Napoli piovosa e perciò ancor più d’atmosfera.

Siamo però giunti ad un bivio: le ultime storie tendono ad assomigliarsi e le dinamiche, pur in costante evoluzione, a ripetersi, col rischio che la saga si annacqui. Credo perciò che l’autore, in un futuro molto prossimo, dovrà far accadere qualcosa di drastico nelle vite dei personaggi, qualcosa che sparigli il mazzo di carte affinché non si ripropongano a oltranza gli stessi schemi di gioco. Oppure sarà costretto a rimettere al centro il delitto e l’indagine e sarebbe un peccato, perché questo possiamo tranquillamente lasciarlo fare ad altri.

Dettagli

 

  • Copertina flessibile: 374 pagine
  • Editore: Einaudi (28 giugno 2016)
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8806225537
  • ISBN-13: 978-8806225537

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...