L’esatto contrario – Giulio Perrone

Trama

Quel bacio rubato ai tempi dell’università, Riccardo non se l’è mai dimenticato. Se si concentra, riesce a sentire ancora il profumo di Giulia, così dolce… Ma il suo sogno d’amore aveva avuto un brusco risveglio, perché lei era morta, uccisa nei bagni della Sapienza: un omicidio che aveva scioccato tutti e di cui era stato subito riconosciuto colpevole l’insospettabile professor Morelli. Caso archiviato. Dieci anni, un cambio di facoltà e un fidanzamento mandato all’aria dopo, l’unica certezza per Riccardo è rimasta la fede nella Roma. Non è diventato un grande giornalista, scrive recensioni di libri su “TuttoGiallo” – un infimo settimanale di nera – e di una relazione seria nemmeno l’ombra, se si esclude quella con i coinquilini Sandro, fanatico di Proust, e Rachele, mistress per passione. Fino a quando la sua vita tranquilla, senza scossoni, viene sconvolta dall’urto con il passato, che torna prepotente a pronunciare quel nome: Giulia Rusconi. La notizia è che Morelli, l’assassino uscito da poco dal carcere, è stato ritrovato morto. Tanto basta per riaccendere in Riccardo quella fiamma che non si era mai spenta. E, complice il diario di Giulia ritrovato dopo anni, per trasformare uno svogliato cronista senza ambizioni in un investigatore privato goffo ma deciso a scoprire la verità. Perché, forse, chi ha davvero le mani sporche del sangue di Giulia non ha ancora pagato il prezzo della sua colpa…

Recensione a cura di Marianna Fedeli

Siamo a Roma. Riccardo recensisce libri gialli per una rivista che si occupa del genere. È un ragazzo che si accontenta del poco che ha, uno senza grandi pretese. Poi nella torrida aria estiva ferma e compatta, succede qualcosa che sconvolgerà i suoi piani: una notizia al Tg fa riaffiorare ricordi dalla sua vita precedente. Ai tempi dell’ università, quei tempi che lui ha troncato di netto non portando a compimento i suoi studi, una ragazza, della quale era innamorato, viene ritrovata morta nei bagni e il loro professore viene additato dell’accaduto in quanto presente nel luogo al momento del ritrovamento. Dopo 10 anni da questa tragedia, il professore sembra aver scontato la sua pena… Ma forse non è così, forse la sua coscienza vuole mettere i puntini sulle i, o forse no…
Riccardo è attirato da queste domande alle quali proverà a dare risposta… Un giornalista alle prese con un mistero?
Indubbiamente i fattori omicidio-università fanno volare fino alla triste realtà del 13 maggio 1997, ma questa non è una formula matematica dove 2+2 deve dare necessariamente come risultato 4!

Dettagli

  • Copertina rigida: 227 pagine
  • Editore: Rizzoli (7 maggio 2015)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8817082260
  • ISBN-13: 978-8817082266
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...