Il veleno dell’oleandro – Simonetta Agnello Hornby

Trama

Pedrara. La Sicilia dei Monti Iblei. Una villa perduta sotto alte pareti di roccia tra l’occhieggiare di antiche tombe e il vorticare di corsi d’acqua carezzati dall’opulenza degli oleandri. È qui che la famiglia Carpinteri si raduna intorno al capezzale di zia Anna, scivolata in una svagata ma presaga demenza senile. Esistono davvero le pietre di cui la donna vaneggia nel suo letto? Dove sono nascoste? Ma soprattutto, qual è il nodo che lega la zia al bellissimo Bede, vero custode della proprietà e ambiguo factotum? Come acqua nel morbido calcare i Carpinteri scavano nel passato, cercano negli armadi, rivelano segreti – vogliono, all’unisono, verità mai dette e ricchezze mai avute. Tra le ombre del giorno e i chiarori della notte, emergono influenze di notabili locali, traffici con i poteri occulti, e soprattutto passioni ingovernabili. Le voci di Mara, nipote prediletta di Anna, e di Bede ci guidano dentro questo sinuoso labirinto di relazioni, rimozioni, memorie, fino a scavalcare il confine della stessa morte. Simonetta Agnello Hornby mette a fuoco un micromondo che pare allargarsi, con un brivido, a rappresentare i guasti, le ambizioni e le ansie di liberazione dell’universo famigliare, tutto intero.

Recensione a cura di Anna Toffan

Ho trovato questo libro in un mercatino dell’usato. Mi incuriosiva il titolo.  Ma per qualche misteriosa ragione l’ho lasciato latitare per mesi sul mio comodino prima di decidermi a prenderlo in mano.
E invece Pedrara, questo paesello siciliano abbarbicato sulle pendici dell’Etna mi è entrato in testa. Sarà per  l’atmosfera noir ed un po’ surreale, sarà per la storia, narrata in prima persona dai due protagonisti o per i misteriosi segreti che la natura opulenta e torrida della Sicilia nasconde, o più probabilmente sarà per il protagonista, Bede, colto e bellissimo uomo carico di ambigua sessualità,  ma una volta iniziato il libro non sono più riuscita a riporlo. Una saga familiare che viene raccontata, o meglio svelata, intorno al’avventurosa  e travagliata esistenza di Bede, fascinoso amante di donne e di uomini, in una Sicilia generosa quanto retrograda.  E nel percorso catartico alla ricerca di una leggendaria eredità, frugando tra le stanze della vecchia villa e tra le serre di fragole del giardino, le nipoti di Anna troveranno molto di più di quello che cercavano. Anche se l’unico custode della verità resterà sempre e solo lui, Bede, e quella verità se la porterà nella tomba.
Buona Lettura!

Dettagli

 

  • Copertina flessibile: 217 pagine
  • Editore: Feltrinelli (20 febbraio 2013)
  • Collana: I narratori
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8807019418
  • ISBN-13: 978-8807019418

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...