Nell’ombra e nella luce – Giancarlo De Cataldo

Trama

Con il maldestro, coraggioso, contraddittorio Emiliano di Saint-Just, chiamato a investigare su efferate uccisioni, opera di uno sfuggente criminale che somiglia a un diavolo, Giancarlo De Cataldo ci trasporta in una Torino divisa tra slancio progressista e reazione, nuove tecnologie e vecchi pregiudizi, inconsueta per l’occhio di oggi, ma nella quale è facile ambientarsi per la naturalezza e la precisione dei dettagli: da una nuova grande piazza appena costruita alla mefitica paludosa Vanchiglia, a un gran ballo a Palazzo Carignano, a un dinamicissimo Ghetto dove gli ebrei combattono per non diventare il capro espiatorio della rabbia e della paura di tutti. E sotto i nostri occhi, mentre un Cavour infuriato rischia di esser preso a bastonate dal reazionario duca di Pasquier, e le alte sfere consigliano al giovane carabiniere di cercare il colpevole preferibilmente negli strati più bassi e “infami” della città, impartendogli una lezione di modernissimo controllo sociale, si svolge una vorticosa, molto attuale commedia umana. Le opposizioni private e pubbliche di gelosia e amore, obbedienza e libertà, viltà e coraggio, politica e crimine, tipiche del futuro carattere nazionale degli italiani, fanno qui le prove generali, come a teatro. E il Diaul, che sia un mostro malvagio, un assassino seriale o la pedina di un complotto politico, diventa la cifra, il luogo geometrico delle contraddizioni di tutti. Senza smettere di far paura, tutt’altro.

Recensione a cura di Marianna Fedeli

La scrittura elegante di De Cataldo dona un carattere speciale ai suoi personaggi. È così che un abbietto essere come “il diaul” ti costringe a seguirlo nel suo mondo nefasto e torbido, ti spinge alla ricerca della sua reale natura, fa passare in secondo piano la vita e il lavoro di chi tenta di scoprirlo, di analizzarlo, di fermarlo…
Siamo nella Torino del 1848, con tutto il fascino e i reali (nella doppia accezione del termine) personaggi che la Storia ci ha fatto conoscere, quando un novello Jack the ripper fa il suo ingresso in campo… De Cataldo si era già distinto in romanzi come “I traditori” del 2010 dall’ambientazione temporale lontana rispetto a quelli che ce lo hanno fatto conoscere e amare, ma qui è riuscito ad unire un tempo lontano ad una storia dall’ematico sapore contemporaneo.

Dettagli

 

  • Copertina flessibile: 209 pagine
  • Editore: Einaudi (15 settembre 2015)
  • Collana: Super ET
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8806227416
  • ISBN-13: 978-8806227418

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...