Darkland – Paolo Grugni

Germania, 2015, Foresta Nera. Karl Jerzyck, un professore di criminologia di Monaco, scopre casualmente delle ossa in un bosco vicino a Karlsruhe. I resti appartengono ad alcune persone scomparse 25 anni prima in circostanze mai chiarite. II criminologo e Arno Schulze, l’ispettore della Kripo che aveva seguito il caso all’epoca, riprendono a investigare. Si trovano così coinvolti nelle trame di gruppi neonazisti collegati a sette esoteriche e occulte. Un viaggio che li riporterà indietro nel tempo, ai campi di sterminio e alla figura più spaventosa ad essi collegata, quella del dottor Josef Mengele. Non solo. La ripresa delle indagini coincide con una serie di nuove sparizioni questa volta a Friburgo. È il segnale di qualcosa? Perché la Foresta Nera torna a essere il teatro di fatti oscuri? Perché il mondo del neonazismo è in fermento? Chi c’è dietro quelle sparizioni? E qual è l’annuncio sconvolgente che una potente organizzazione neonazista si accinge a fare il 20 novembre, in occasione del 70° anniversario del processo di Norimberga?

Recensione a cura di Elio Freda

Cupo.

Come la copertina, a due colori. Il nero simbolo del lutto ma anche di qualcosa in grado di coprire la crudeltà e la barbarie. Rosso come il sangue che ha bagnato la storia.

Cupo come potrebbe essere un tradimento, una bugia, un’amicizia che si rompe…

Torna Paolo Grugni in libreria e lo fa con il suo stile discreto, quasi in punta di piedi, recapitando un pacco che in mano sua sembra essere leggero ma che in realtà pesa tantissimo. Stile asciutto e diretto senza troppi fronzoli e abilità narrativa nel “romanzare” la storia al punto da dare vita ai suoi personaggi che difficilmente sembrano solo appartenere alle pagine di un libro. Grugni sembra un burattinaio in grado di controllare a distanza i suoi personaggi, senza morale o giudizio, limitandosi alla cronaca ricercata e di stile.

Un piccolo tesoro questo romanzo tra le cui pagine si nascondono misteri e segreti. Un contibuto a mantenere in vita la memoria, a far conoscere ciò che è stato senza filtri.

Un libro scomodo, forse, ma di cui difficilmente riuscirete a non parlare.

Dettagli

  • Copertina flessibile: 254 pagine
  • Editore: Melville (29 ottobre 2015)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8899294003
  • ISBN-13: 978-8899294007
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...