The program – David Walsh

Trama

Quando Lance Armstrong tornò a correre dopo un cancro potenzialmente mortale e vinse il Tour de France 1999 sembrava troppo bello per essere vero. E infatti non lo era. Il giornalista David Walsh del Sunday Times fu uno dei pochissimi a interrogarsi sulle sovrumane imprese sportive del campione. Cominciò così una battaglia durata tredici anni per scoprire la verità, che si è conclusa definitivamente nell’ottobre 2012, quando il ciclista è stato spogliato delle sue sette vittorie consecutive al Tour e bandito per sempre dallo sport per doping. Il racconto di Walsh è una vera e propria indagine, serrata e avvincente come un thriller, una lotta strenua contro la convinzione inattaccabile di tutti che Armstrong fosse un eroe, un esempio eccezionale – umano e sportivo – al di sopra di ogni critica o dubbio. Ed è anche una visione rivelatrice degli aspetti più torbidi del ciclismo professionistico, dove avere il medico giusto può fare la differenza e dove esiste una congiura del silenzio. Manipolazione, menzogna, ma anche la sofferenza dell’inganno che ha sconvolto il mondo intero rendono queste pagine un vero shock, una narrazione dal forte impatto emotivo che riesce però a dimostrare, grazie allo straordinario coraggio di poche persone innamorate di questo sport, che c’è ancora speranza per un futuro diverso. Da questo libro, bestseller internazionale, è stato tratto il film “The Program” con Ben Foster, Chris O’Dowd e Dustin Hoffman, diretto da Stephen Frears.

Recensione a cura di Valeria Zanette

Il desiderio di fama, soldi e successo può essere così intenso e accecante da portare degli uomini a rischiare la vita e la dignità?

Può un uomo idolatrato dal mondo usare un argomento scottante come il cancro per coprire i suoi ignobili scopi? Può sfruttare e minacciare chiunque ostacoli i suoi obiettivi?

Ebbene il pluripremiato giornalista Irlandese David Walsh, dopo un viaggio di 13 anni, ce lo dimostra in un libro Intrigante come un thriller, appassionante come la migliore narrativa, realistico e preciso come un saggio. 13 anni a partire dal 1999, quando il ritorno alle corse della promessa del ciclismo americano Lance Armstrong, dopo la sconfitta del cancro ai testicoli, fa gridare tutti al miracolo, perché questo ragazzone non torna solo a correre, ma vince,  vince in modo clamoroso, impressionante, commuovendo il mondo, raccogliendo sponsor e affascinando i tifosi.

In un clima del genere sono in pochi a mettere in dubbio le doti di questo atleta, e chi lo fa si trova di fronte ad un muro. Per 13 anni, sostenuto solo da pochi testimoni e colleghi, Walsh lotta contro un mondo omertoso, dove i soldi sono più importanti delle vite umane, dove la salute non conta, ma contano i trofei, dove le minacce di stampo mafioso sono all’ordine del giorno, dove il giallo splendente della maglia simbolo del Tour France in realtà si contrappone al buio dei più oscuri inganni, un mondo sommerso dove il doping scorre come l’acqua, ma nelle vene produce tutto un altro effetto, fa vincere gare, ma la dignità finisce sotto le ruote sempre più veloci…

13 anni in cui Lance Armstrong, in modo ingannevole, vince 7 Tour de France autocelebrandosi come il migliore ciclista di tutti i tempi, illudendo le masse, sfruttando l’argomento cancro, togliendo di mezzo chiunque cerchi di ostacolarlo, minacciando in un crescendo di arroganza e cause legali… ma sono anche 13 anni in cui alcune tenaci persone non hanno ceduto, hanno avuto la forza di parlare, di confessare l’uso di doping, scoperchiando un mondo le cui colonne portanti erano le siringhe di Epo, 13 anni di indagini che alla fine hanno portato il migliore dei premi, non la maglia del Tour, ma la rivelazione della verità.. perchè in fondo c’è sempre speranza facendo la cosa giusta e mantenendo le promesse imposte a sé stessi.

Consigliato a tutti, a chi fa sport e anche a chi non fa nulla, perchè la lezione di Walsh, vale sempre, nella vita di tutti i giorni, mai mollare, mai perdere la dignità,guardare il mondo a testa alta… perchè è così che non si perde l’orizzonte…

Dettagli

 

  • Copertina rigida: 406 pagine
  • Editore: Sperling & Kupfer (1 ottobre 2015)
  • Collana: Varia
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8820059886
  • ISBN-13: 978-8820059880

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...