Mi chiamo Beba – Palma Lavecchia

La violenza contro le donne è una terribile piaga sociale che assume forme che vanno dall’estremo del femminicidio allo stalking e alle tante declinazioni di violenze quotidiane e famigliari, fisiche e psicologiche.
Beba, diminutivo di Benedetta, la protagonista di questo libro, è vittima di violenza da parte del compagno. La sua è una storia di persecuzione, resistenza e rinascita che rappresenta il paradigma dei pericoli a cui vanno incontro le donne in un Paese maschilista e ipocrita qual è l’Italia. La storia di Beba e della sua lotta per amore del figlio Mattia e della vita insegna a resistere e a non darsi mai per vinte. Ma soprattutto spiega, una volta per tutte, che se un uomo picchia una donna non lo fa per amore, ma solo per un senso distorto e malato di possesso. Quell’uomo non va protetto e le vittime non possono pensare di cambiarlo immolando la loro vita, ma va denunciato e fatto curare. È l’unico modo per farla finita col femminicidio e per avere una società migliore.

Recensione a cura di Elio Freda
Quello che più colpisce di questo secondo romanzo di Palma Lavecchia è la sua capacità di umanizzare i personaggi, di come sia riuscita ad alternare delicatezza e ferocia, debolezza e forza.
La forza è dell’amore nel senso più ampio del termine, quella che spinge l’essere umano ad andare oltre i suoi limiti, ad affrontare le vicende più disparate e a trovare la via d’uscita.

I protagonisti di questo romanzo vivono, dal loro punto di vista emotivo o professionale, problematiche della vita di tutti i giorni. Ciò fornisce una visione poliedrica, un inquadramento del problema visto da prospettive differenti. Si evidenziano così diverse sfaccettature che lasciano molti punti interrogativi e spunti di riflessione.
Tecnicamente l’Autrice costruisce il suo romanzo basandosi sull’alternaza dell’io narrativo in modo da da alternare l’angolo visivo sulla storia.
Ne risulta una lettura efficace ed avvincente, trainata dalla curiosità di scoprire l’esito degli eventi narrati ma soprattutto lo stato d’animo dei suoi protagonisti.
Dal mio punto di vista, Palma Lavecchia si sta specializzando sulle emozioni e su ciò che queste sanno far scaturire.
Complimenti e… alla prossima!

Dettagli

 

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1947 KB
  • Lunghezza stampa: 82
  • Editore: Infinito edizioni (11 marzo 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00UKJL8NO

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...