Vi suggerisco un film (tra un libro e l’altro)

La Giusta Distanza

 

Trama

Un giovane meccanico tunisino, ben ambientato e stimato per il suo lavoro, vive la sua vita tranquillamente in un cittadina del nord-est. Ma un giorno qualsiasi come tanti altri, viene commesso un omicidio. Il giovane è subito sospettato e accusato dell’omicidio. Rinchiuso in carcere il ragazzo si uccide. Segue l’inchiesta un giovane cronista del Resto del Carlino, che vuole far luce sull’omicidio.

Recensione (a cura di Giovanni)

Continua a leggere

L’angolo di Dolcepentolina

Anche per oggi c’è da leccarsi i baffi… come del resto ci ha abituato la chef ufficiale del blog.

Buon Appetito!!

 

TORTA SCHIACCIATA CON L’UVA

250 gr di farina, zucchero, 1 uovo intero più 1 tuorlo, scorza di 1 limone , 1 bicchiere di vino biancoVIN SANTO, olio, lievito per dolci 1 bustina, uva

Impastare nel mixer la farina ,100gr di zucchero le uova la scorza del limone e il bicchiere di vino, 1/2 bicchiere di olio d’oliva, lievito

Lavorare l’impasto e stendere un disco, adagiare sopra i chicchi d’uva e ripiegare i bordi della pasta, spolverizzare con lo zucchero a velo e cuocere a 200° per 40 min.Servire tiepida

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Alessandro Biagini

L’ospite di oggi è la prova provata che alla fine la perseveranza premia! Ci eravamo sentiti quando “Il ladro di zucchero” ancora non esisteva, ma alla fine…

Non voglio rivelarvi nulla di più. Leggiamo l’intervista che Alessandro ha rilasciato a Gialloecucina!

 

Benvenuto su Giallo&Cucina. Un caffè? Un aperitivo?

La proposta è allettante, anche se somiglia ad un crocevia malizioso. Caffè per i momenti in cui le dita scorrono veloci sulla tastiera e la mente si lascia soffocare dalla fantasia. Aperitivo per tutte quelle volte in cui troviamo qualcosa da festeggiare. Come l’uscita di un buon libro da parte di chi l’ha scritto.

Come di consueto, ti preghiamo di presentarti al pubblico. Chi è e perché scrive Alessandro Biagini?

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Francesca Battistella

E’ con grande onore che introduciamo l’ospite di oggi, intervistata da Alessandro Noseda. Francesca battistella oltre ad essere una autrice eccezionale (io ho avuto modo di leggere e recensire “Il Re di Bastoni in Piedi”) ha collaborato con questo blog proponendo recensioni di lavori altrui. Sono molto contento che sul nostro divano virtuale sieda anche lei. Leggiamo cosa ci racconta !

 

Buongiorno e grazie per il tempo che ci dedichi.

Ma grazie a voi di GialloeCucina.
Ci racconti chi sei e perché leggi e scrivi?

Sono nata e vissuta per più di quarant’anni a Napoli nonostante sia mezza veneta e mezza piemontese, ho trascorso quattro anni in Nuova Zelanda e dal 1999 vivo con il mio compagno sul Lago d’Orta. Amo la natura, gli animali e la compagnia dei miei amici. Adoro i miei nipotini acquisiti e nel complesso mi considero una persona serena. Sono anche una donna che sfida ogni giorno la propria età reale ballando l’hip-hop e la zumba e sforzandomi di tenere lontana la vecchiaia che avanza. In questo, leggere tantissimo – fino a tre libri a settimana talvolta – aiuta parecchio. Scrivere, o immaginare quello che racconterò scrivendo, è ormai una seconda natura.

Continua a leggere

Il colpevole – Lisa Ballantyne

Trama

Sebastian Croll ha undici anni, grandi occhi verdi, lineamenti delicati ed è sospettato di aver brutalmente ucciso Ben Stoker, suo compagno di giochi, fracassandogli il cranio con un mattone e nascondendone il cadavere in un angolo di fitta vegetazione di Barnard Park. Il ragazzo è alla stazione di polizia di Islington quando viene raggiunto da Daniel Hunter, il legale che ha l’incarico di difenderlo, e che ha alle spalle una vita intera dedicata a occuparsi di minori: quindicenni accusati di aver sparato a compagni di gang, adolescenti dediti al crimine per qualche grammo di droga. Mai, però, un ragazzino cosí giovane, praticamente un bambino.
Con addosso un vestito bianco di carta che scricchiola a ogni movimento sulla sedia e lo fa sembrare piú piccolo e piú vulnerabile, Sebastian sembra tutto fuorché l’autore di un omicidio tanto atroce. È eccezionalmente bello, con un viso ampio a forma di cuore, labbra rosse e piccole e uno sguardo davvero intelligente. La pelle chiarissima del viso è spruzzata di lentiggini sul naso. I capelli sono castano scuro, ben tagliati. E i modi rispettosi e beneducati.
Gli indizi, tuttavia, sono tanti, i testimoni anche e l’atteggiamento di Sebastian non aiuta certo a fugare i dubbi. Incalzato dalle domande della polizia, il bambino muta abilmente versione ogni qual volta viene messo di fronte a nuove evidenze. Con l’aria più innocente riesce a trarsi fuori dalle trappole tese dagli inquirenti durante il lungo interrogatorio. E la domanda rimane aperta: è l’assenza di malizia, propria solo dell’età dell’innocenza, che lo guida o la lucidità di chi è già capace di mentire, rielaborare e manipolare senza rimorsi e sentimenti?
Daniel indaga

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Valeria Montaldi

L’ospite odierno di Alessandro Noseda è Valeria Montaldi. Leggiamo come si racconta!

 

Buongiorno e grazie per l’accoglienza. Ti va di raccontarci perché leggi e scrivi?

Leggo perché mi piace la vita raccontata, scrivo perché amo raccontarla.

I tuoi romanzi, come nasce l’idea? Dove scrivi?

L’idea non nasce da sola: la cerco, la coltivo, la nutro, la faccio crescere finché diventa la pianta intorno a cui scrivere. Deve essere ben salda, altrimenti basta un soffio per farla crollare.

Hai un “luogo del cuore” dove trovi ispirazione?

Continua a leggere

L’angolo di Dolcepentolina

Cari amici, torna nella rubrica più sfizosa del blog Dolcepentlina! Cosa bolle in pentola? leggete per credere…

 

FRITTATA ESTIVA

1 PEPERONE VERDE ,200 GR DI PATATE, 6 UOVA, SALVIA AGLIO PEPERONCINO OLIO SALE PEPE

pulire le patate e lessarle per 5 min:Tagliarle a dadini, tritare l’aglio pulire il peperone e tagliarlo a strisce:Scaldare l’olio unire il peperone, la patata a dadini, l’aglio, la salvia e cuocere per 5min.Sbattere le uova con il sale, il peperoncino, versare il composto sopra la verdura e mescolare.Cuocere bene la frittata da entrambi i lati e servirla

Continua a leggere

Oggi parliamo con… Sergio Peter

L’ospite di Alessandro Noseda Oggi è Sergio Peter. Buona Lettura!

Il primo libro che hai letto?

Dev’essere stato probabilmente “Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson” della Lagerlof, in quarta elementare o quinta.

 

Che lettore sei?

Sono un lettore scriteriato, leggo di tutto e a tutte le ore, in maniera disordinata, saltando di palo in frasca. Mi preparo degli elenchi di libri da leggere, e poi li leggo. Succede delle volte che di certi autori mi innamoro e affronto l’opera completa. E’ successo con Brodskij, Calvino, Celati, Bernhard, e ora Houellebecq…

Continua a leggere

La variabile Costante. Costante indaga tra Milano e Acireale – Vincenzo Maimone

Trama

L’efferato delitto di una giovane donna scuote la tranquilla routine settembrina della cittadina barocca di Acireale, adagiata ai piedi dell’Etna. La pista privilegiata è quella del delitto passionale, della lite domestica, una come tante, degenerata in assassinio. Ma forse le cose non stanno proprio in questi termini. Le vicende personali e professionali di Tancredi Serravalle, docente di Storia e Filosofia, incalzato dalla nuova preside, ossessionato dai programmi ministeriali, pungolato senza sosta dall’ironia irriverente del suo demone socratico, e del commissario Giacomo Costante, pendolare per amore della sua passionale dirigente di banca, si intersecano, intrecciandosi in una trama intensa che funge da pretesto per fotografare uno spaccato di realtà e suggerire alcuni spunti di riflessione sulla frenesia della società contemporanea. Una serie di circostanze contingenti, di più o meno fortuite variabili, come pure la morte nel capoluogo lombardo di

Continua a leggere