La sposa vermiglia – Tea Ranno

Trama

Sicilia, 1926. Vincenzina Sparviero è la figlia attraente ma fragile di una famiglia di nobili siciliani, una ragazza, si dice in paese, troppo cagionevole per diventare madre. Ma della sua presunta sterilità al vecchio don Ottavio Licata non sembra importare granché, e così il matrimonio d’interesse fra la “palombella” mansueta e obbediente e il ricco sessantenne, fascista e mafioso, è combinato. Un pomeriggio di primavera, però, quando il fidanzamento è stato ormai annunciato, improvvisamente Vincenzina incontra l’amore negli occhi ambrati di Filippo Gonzales. Da quel momento la ragazza

si difende dal futuro che incombe imbastendo nella fantasia le immagini di una gioia impossibile: seduta alla finestra della sua stanza a ricamare e sognare, attende il passaggio della sagoma amata con il passo lento, le mani in tasca, uno sguardo fuggevole verso di lei. Nella china lenta e inesorabile che conduce, sul filo della tragedia, al matrimonio annunciato, assaporiamo la storia struggente di un amore probabilmente impossibile.

Recensione a cura di Daria

Il diario di una giovane donna, intriso dei suoi sogni d’amore, una promessa di matrimonio (che, più che altro, è un affare di famiglia), il senso dell’onore in un paesino della Sicilia degli anni venti, un mistero da dipanare e un maresciallo arrivato dal nord per farlo, cercando pazientemente di sciogliere l’omertà degli abitanti.

Questi gli ingredienti sapientemente miscelati dalla bravissima Tea Ranno, innamorata e profonda conoscitrice della sua terra natia nella quale, per raccontarci questa meravigliosa storia vera – che è anche parte di sé e della sua vita – ha scavato in profondità nel passato di almeno tre generazioni, alternando parte storica e descrizione del presente in uno stile scorrevole, opportunamente condito da dialoghi “in lingua originale” (il dialetto siciliano) che aiutano il lettore a calarsi perfettamente nell’ambiente, nella cultura e nella mentalità in cui matura l’intera vicenda.

Avvincente, passionale, struggente e anche molto ironico come solo il destino, a volte, può essere.

Dettagli

 

  • Copertina flessibile: 365 pagine
  • Editore: Mondadori (28 febbraio 2012)
  • Collana: Scrittori italiani e stranieri
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804614692
  • ISBN-13: 978-8804614692

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...