La mano – Henning Mankell

Trama

Kurt Wallander, leggendario commissario della polizia di Ystad, potrebbe finalmente realizzare uno dei suoi vecchi sogni e trasferirsi in una casa di campagna, fuori città. Un giro di ricognizione del giardino lo porta però a fare una macabra scoperta: dal terreno spunta lo scheletro di una mano umana. A chi apparteneva? Da quanto tempo quel corpo è sepolto in quel giardino? Nei poderi lì intorno, non c’è nessuno in grado di fornire una spiegazione. E passato troppo tempo, e nessuno ricorda più. Proprio mentre immaginava per sé un nuovo inizio, una vita nella natura, con un cane, e magari anche una donna al suo fianco, Wallander viene coinvolto in un caso che lo mette ancora una volta di fronte alle proprie incertezze. E i contrasti con Linda, la figlia che ha deciso di entrare in polizia ed è tornata a vivere con lui, non semplificano certo le indagini. Non resta che scavare indietro nel tempo per cercare di ricostruire la storia di una morte oscura e riportare alla luce un dramma in cui, come sempre accade, tra il bene e il male il confine sfuma, rendendo difficile stabilire dove abbia inizio la colpa e dove finisca l’innocenza.

 

Recensione

Per tutti coloro che avevano abbandonato l’idea di poter leggere ancora delle avventure del commissario Wallander, “La Mano” rappresenta un regalo caduto dal cielo, una boccata d’ossigeno. Cronologicamente, il romanzo (breve) unico della serie si colloca prima dell’ultimo capitolo della serie, “L’uomo inquieto”, anche se a leggerlo in ordine di uscita, si ha la sensazione di stringere nuovamente la mano ad un vecchio amico. Da un punto di vista strutturale, il romanzo non è costruito con tutti i vari subplot che avevano caratterizzato gli altri episodi della serie e non so (o meglio so benissimo) quanto il mio giudizio su questo libro sia influenzato dalla mia adorazione sviscerata per Kurt. Mi limito pertanto a scrivere che sarebbe meglio non cominciare con questo episodio (anche se Wallander è sempre lui in tutto e per tutto) se non si sono letti i precedenti, mentre non credo esista ammiratore del commissario di Ystad che possa aver tralasciato la lettura di questo ultimo (per ammissione dell’autore) episodio.

Dettagli

  • Copertina flessibile: 137 pagine
  • Editore: Marsilio (9 ottobre 2013)
  • Collana: Farfalle
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8831716689
  • ISBN-13: 978-8831716680
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...