Vampiro Tossico – Stefano Tevini

Trama

Qual è il prezzo per una bruciante sete di vita? Chi sei quando non esisti più per nessuno? Chiedetelo a Nico, a Celeste, a Bindi e a Cesarino, che hanno pagato la sciocchezza di una sera con il bisogno di nutrirsi di sangue per vivere, una dipendenza stringente che li porterà lontano da tutto e da tutti, vomitati in un cesso di quella sbornia allucinata che è stata l’Italia degli anni ’80. Continua a leggere

Oggi parliamo con… Carlo Frilli

Genova, davanti ad un piatto di trenette al pesto e ad una bottiglia di Pigato fresca, incontriamo Carlo Frilli della Fratelli Frilli Editori. Buona lettura!


Intervista a cura di Alessandro Noseda

Benvenuto a Giallo e Cucina Carlo e grazie per il tempo che ci dedichi! Iniziamo con le presentazioni. Raccontaci chi siete e perché fai l’Editore in un Paese in cui si legge sempre meno. Masochismo?

Grazie a voi per l’invito. Per rispettare la nomea del genovese potrei chiedere chi paga il conto? Scherzi a parte, la Fratelli Frilli Editori in questi  giorni compie 14 anni ed è gestita, oltre che dal sottoscritto, da mio padre Marco e mio fratello Giacomo. Spesso mi capita di rispondere alla vostra domanda affermando senza alcun dubbio che siamo dei pazzi, ma al di là della battuta crediamo fortemente nel nostro progetto. Forse è vero che viviamo una realtà difficile, impoverita di lettori e soprattutto derubata da tutti coloro che dovrebbero stimolare la lettura stessa. Però posso constatare senza presunzione e con un bel po’ di soddisfazione che la Fratelli Frilli questa crisi di lettori non la sente, anzi negli ultimi anni ha semmai aumentato il pubblico cui sempre più fa riferimento. E’ faticoso per una casa editrice indipendente, senza distribuzione e promozione nazionale riuscire a farsi notare, ma si cerca di sopperire a questo con la qualità e uno sforzo penetrativo maggiore sulle singole zone.

Quando e come è nata la passione per i libri? E l’idea di pubblicare? Scrivi pure? Continua a leggere

Il venditore di bibbie – F. D. Lamb

Trama

Un vecchio rassegnato alla sua incurabile vecchiaia apre la porta di casa a un ragazzone sorridente che cerca spunti di conversazione nell’arredo, come se non fosse lì per vendergli qualcosa. Una giovane aspirante grande venditrice arrivata in anticipo alla riunione-festino della sua azienda entra in una sala vuota ad ascoltare attraverso il soffietto il training che si svolge dall’altra parte. Tecniche di marketing estremo e vita sessuale nella norma della generazione sopravvissuta al 2012. Continua a leggere

La zuppa Lombarda di Angie Cafiero

Morte a Firenze viene pubblicato da Guanda e con questo romanzo, Marco Vichi, si aggiudica ben tre premi letterari: Scerbanenco, Camaiore, ed Azzeccagarbugli.
Il Commissario Bordelli, fa la sua prima apparizione nel 2002 in una serie di polizieschi ambientati nella Firenze degli anni sessanta, diventando un po’ alla volta uno dei commissari piu’ apprezzati dal grande pubblico di appassionati di letteratura gialla e noir.
Ambientato in estate a Firenze, in  periodo in cui, la maggior parte dei fiorentini si sposta sulla spiaggia, Bordelli, che apprezza la solitudine, deve affrontare uno strano caso, un’anziana donna ricca è deceduta, da sola nella sua villa, apparentemente pare si tratti di un decesso avvenuto in seguito ad un attacco d’asma.

Coadiuvato nelle indagini dal fido Piras e dal medico legale Diotevede,  al trio si aggiungono Dante il fratello della defunta,  una sorta di novello Leonardo che inventa aggeggi utili per risolvere ogni tipo di problematica ed, il cugino Rodrigo , che trascorre il suo tempo a correggere documenti chimica dei suoi studenti delle scuole superiori, ed il Botta che è un ex Galeotto, e nell’edizione speciale del 2011 de Il Nuovo Venuto vi è «Il Vangelo secondo Ennio» (ricette per Bordelli). Continua a leggere

Oggi parliamo con… Leonardo Gori

L’ospite di oggi, Leonardo Gori, autore de “La città d’oro”. Leggiamo come si racconta nell’intervista realizzata da Alessandro Noseda

 

Intervista a Leonardo Gori a cura di Alessandro Noseda

 

Benvenuto a Giallo&Cucina. Un caffè? Un aperitivo?

Grazie per l’ospitalità. Meglio l’aperitivo: gradirei un analcolico, ma rosso sangue, mi raccomando.

Come di consueto, ti preghiamo di presentarti al pubblico. Chi è e perché scrive Leonardo Gori? Raccontati ai lettori. Continua a leggere

Le righe nere della vendetta – Tiziana Silvestrin

Trama

Mantova 1585. Alla corte dei Gonzaga una torrida estate porta con sè aria di morte e di oscure superstizioni. Biagio dell’Orso, affascinante capitano di giustizia, viene svegliato a notte fonda: l’architetto Vannocci è stato assassinato nel suo studio; sul pavimento, in mezzo ai colori, il disegno di una pianta rigata col nero. Intanto, in città si aggirano le cappe nere dei domenicani: l’inquisitore Giulio Doffi sta aspettando il momento opportuno per condannare senza processo una giovane strega. Biagio dell’Orso sebbene molto stimato a corte, non è benvisto dalla Santa Inquisizione. Non ama le prepotenze né i compromessi, ma la sua irruenza viene Continua a leggere

Oggi parliamo con… Valentina Sagnibene

L’ospite di oggi ha recentemente pubblicato Anemo.

Sophie… nel paese di Anemos. Non solo un romanzo fantasy: una storia per tutti”.

Per ulteriori informazioni visitate :

http://www.prosperoeditore.com/anemos-detail.html

Grazie per l’intervista e corriamo a leggere cosa ci ha raccontato nell’intervista rilasciata ad Alessandro Noseda

 

Intervista a Valentina Sagnibene a cura di Alessandro Noseda

 

Benvenuta su Giallo&Cucina. Un caffè? Un aperitivo?

Grazie a voi per avermi invitato! Vista l’ora, direi un bell’aperitivo a cui non riesco mai a dire di no. Uno “sbagliato” lo prenderei volentieri, come mia consuetudine. ( Al che tutti mi guardano come se fossi matta. Eh, per fortuna ho uno stomaco forte!)

 

Quando e come è nata la tua passione per la lettura? Qual’è il tuo rapporto con la cucina? Continua a leggere

Scomparso. Dave Brandstetter mysteries – Joseph Hansen

Trama

Dopo la scoperta di una macchina finita sotto a un ponte, la polizia dichiara la morte per incidente del suo proprietario, il famoso speaker radiofonico e musicista Fox Olsen, nonostante il corpo non sia stato ritrovato. Giunto sul posto per conto di una società di assicurazioni, l’investigatore Dave Brandstetter inizia a raccogliere prove evidenti che conducono in altre direzioni e sollevano numerosi interrogativi. Per esempio, cosa si nasconde dietro l’amicizia apparentemente innocente che lega la moglie della vittima al manager dell’uomo? E come mai un suo vecchio amico ha deciso di farsi rivedere proprio adesso dopo vent’anni? Queste sono solo alcune delle domande a cui Continua a leggere

Oggi parliamo con… Maria Marini

Incontriamo per un caffè Maria Marini, autrice di “Buon Sangue”, romanzo che sta riscuotendo un buon  successo di pubblico e critica.

Andiamo a conoscere qualcosa in più sull’autrice nell’intervista di Alessandro Noseda

 

Intervista a Maria Marini a cura di Alessandro Noseda

 

Benvenuta a Giallo e Cucina e grazie per il tempo che ci dedichi!

Eh, grazie a voi!


Ci racconti chi sei e perché leggi e scrivi?

Sono un mostro: un po’ guerriera, un po’ insegnante di lettere, un po’ archeologa. Friulana dentro, pratico scherma antica e faccio rievocazione storica da tanti anni. Innamorata della storia, ossessionata dal medioevo. Leggo perchè ogni libro è un meraviglioso calderone che ribolle di sentimenti; scrivo per fuggire dalla realtà contemporanea, che spesso mi sta un po’ stretta.

Quando e come è nata la passione per la lettura? E l’esigenza di scrivere? Continua a leggere

L’anno del drago – Marco Scarlatti

Trama

Lorenzo è il direttore di un’agenzia di banca. Una di quelle banche talmente tanto potenti da non poter fallire. Sulle sue spalle il peso di raggiungere gli obiettivi prefissati dal top management, di macinare denaro, essere flessibili, produttivi, commerciali. Soprattutto adesso che l’anno del Drago, l’anno delle grandi sfide economiche in periodo di crisi finanziaria, è alle porte. Un matrimonio appena naufragato, un figlio che vede troppo poco e un’insinuante, subdola insonnia che lo obbliga a stare sveglio tutte le notti, portandosi tra le lenzuola paure, problemi, angosce. Non è il solo, però. Anche i suoi colleghi, i suoi amici, vivono così e la banca lo sa: a noi , Lorenzo, alla nostra azienda, non piace che i dipendenti siano infelici o imbocchino una strada sbagliata per dare sfogo alle costanti pressioni cui sono sottoposti. Per questo, gli affianchiamo un maestro. Un maestro spirituale, che Continua a leggere