Il pollo al Burro di Vish Puri di Angie Cafiero

Sono molti gli investigatori che nella letteratura gialla e noir, accompagnano alle loro storie la buona tavola. Che siano protagonisti di racconti ambientati al di fuori dell’Italia o personaggi di nuova generazione, spesso questi posseggono una caratteristica che ad un’appassionata di gastronomia come me, non passano sfuggire: la passione per il cibo.

Per citare qualcuno di nostrano, Montalbano, nato dalla penna di Andrea Camilleri, per poi passare all’inglese Sherlock Holmes a Pepe Carvalho a Nero Wolfe,  che  sembrano trovare un connubio perfetto con la buona tavola, e cosi’ è proprio il modo di cucinare e le scelte dei piatti del protagonista della storia che diventano uno stile di indagine.

Tutto questo per introdurre un investigatore che Continua a leggere