L’assassino ha lasciato la firma – Ed McBain (Cop Hater)

Più riguardo a L'assassino ha lasciato la firma

 

Trama : Un assassino spietato con la sua .45 sta terrorizzando l’87º Distretto. Le vittime, stavolta, sono i poliziotti stessi, lasciati morti sull’asfaldo caldo di un’estate torrida. Mentre Steve Carella approfondisce la sua storia sentimentale con una bella e dolce ragazza sordomuta, Teddy, deve anche cercare lo spietato assassino. Morte e dolcezza, atrocità e affetto si incontrano ancora una volta. Il dramma è alle porte, ma il prezzo da pagare sarà decisamente alto.

Recensione :

Il primo capitolo della lunga saga che ha come protagonisti gli agenti dell’87°distretto, rimane sempre uno dei miei preferiti. Una serie poliziesca unica dal punto di vista procedurale . Nonostante il suo anno di pubblicazione fosse il 1956, questo episodio conteneva già elementi che avrebbero fatto la fortuna delle moderne serie televisive.

McBain ha avuto la capacità di caratterizzare i suoi personaggi fin da questo primo romanzo, in cui Steve Carella e i suoi colleghi sono presentati appena. Sembra quasi che McBain avesse in mente, fin dall’inizio, una visione quasi completa di come la serie  si sarebbe sviluppata.
Una tecnica narrativa stupefacente  vi condurrà sulla strada di una città immaginaria (la città di Isola, che ricorda qualunque delle principali città degli Stati Uniti), ma vi assicuro che nulla sembra che più reale!

Con un background del genere e la sicurezza della sua penna, questo romanzo  sarà solo il primo mattone nel muro creato con i capitoli seguenti.

Vi assicuro, un gran bel mattone.

Votazione : 4,5/5

Dettagli :

  • Oscar Mondadori n. 1884 1973, pp. 179
  • SBN-10: A000074363
  • Editore: Arnoldo Mondadori (Oscar gialli)
  • Data di pubblicazione: 1986-03-31

 

Book description :

As a cop with the city’s famed 87th Precinct, Steve Carella has seen it all. Or so he thinks. Because nothing can prepare him for the sight that greets him on a sweltering July night: fellow detective Mike Reardon’s dead body splayed across the sidewalk, his face blown away by a .45.

Days later, Reardon’s partner is found dead, a .45-caliber bullet buried deep in his chest. Only a fool would call it a coincidence, and Carella’s no fool. He chalks the whole ugly mess up to a grudge killing…until a third murder shoots that theory to hell. Armed with only a single clue, Carella delves deep into the city’s underbelly, launching a grim search for answers that will lead him from a notorious brothel to the lair of a beautiful, dangerous widow. He won’t stop until he finds the truth—or until the next bullet finds him.

Book Review :

The first chapter of the long-running saga involving agents of the 87th Precint, is one of my favorites. A unique detective series, from the police procedural point of view. Despite its year of publication, 1956, this episode has something nowadays back in the popular crime TV series.

McBain had an excellent ability in characterize his characters, even in this first novel in which Steve Carella and his fellow detectives at the squad are barely introduced. It looks like McBain had in his mind, already from the beginning, an almost complete vision of how the original set would develop in the next episode of the series.An astonish narrative technique will bring you on the road of an imaginary city (the city of Isola which reminds you any of the major U.S. cities) but nothing will seems you more real!

With such a fascinating scenario and the certainty of its creator imagination this debut novel will be just a brick in the wall made by the following chapters.

Still, a remarkable brick.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...