Non ti addormentare – Watson S. J.

Trama : Ogni mattina Christine si sveglia senza ricordi. Non sa a chi appartenga la casa in cui si trova, l’uomo che le dorme accanto le è totalmente estraneo, e anche il suo viso, riflesso nello specchio del bagno, non solo non le è familiare, ma le sembra molto meno giovane di quanto secondo lei dovrebbe essere. È suo marito a darle quotidianamente le coordinate della sua vita, a spiegarle chi è lui, chi è lei, e che cosa le è successo anni prima, un incidente che ha modificato radicalmente la sua vita, privandola dei ricordi e costringendola a ricominciare ogni giorno in un difficile apprendimento dell’esistere. Ma Ben le dice tutto? E se è così, perché non le ha parlato del dottor Nash, un giovane neuropsichiatra deciso a studiare il suo caso, con cui Christine si incontra di tanto in tanto e che la spinge a tenere un diario? E perché su una pagina di questo diario Christine ha scritto “non fidarti di Ben”? Giorno dopo giorno, con l’aiuto del dottor Nash, lampi di memoria attraversano la mente di Christine, tessere baluginanti di un mosaico che fatica a ricomporsi nella sua interezza e che, con il passare del tempo, le sembra sempre più minaccioso e inquietante. Finché dal passato emergerà il vero pericolo, quello che senza che lei ne sia consapevole si è appropriato della sua vita.

Recensione a cura di Elio Freda

Credo sia impossibile non leggere questo libro senza che la mente non voli almeno per un attimo al film di Nolan, “Memento”. Nel film la storia si sviluppava attraverso i ricordi e quindi si faceva un viaggio a ritroso nel tempo. Nel libro, la sfortunata protagonista si trova a vivere una vita che ogni giorno ricomincia alla stessa maniera, non ricordando nulla del proprio passato. Attraverso questo espediente, si sviluppa la storia, basata su ricostruzioni, racconti provenienti da diverse fonti, a volte tra loro contrastanti, in cui non si sa bene, fino alla fine, a chi credere. Scritto bene, ben caratterizzato lo stato d’animo di continuo dubbio e incertezza, “non ti addormentare” ha a mio modo di vedere, un unico difetto :  è un po’ prolisso in alcuni frangenti e ciò rende la storia a tratti poco fluida, con vistosi cali di ritmo e di tensione. Tuttavia credo si possa consigliare vivamente la lettura di questo romanzo, almeno prima di trovarsi al cinema a vederne la trasposizione cinematografica!

Recensione a cura di Elisabetta Pioltelli

Tutto scompare appena ti addormenti… al risveglio ogni ricordo svanisce… come se durante il sonno tutto si resettasse.

Non hai memoria più nulla, niente di tutto ciò che ti circonda ti riesce a ricordare qualcosa… tanto da non riconoscere quasi neppure te stessa.

Cerchi aiuto nella persona che più ti sta vicino, per provare a scacciare questo incubo… ma sarà davvero la persona giusta?

Un libro che incuriosisce subito dall’inizio, ma non vi dico di più!

Buona lettura,         

Dettagli:

  • Rilegato: 416 pagine
  • Editore: Piemme (3 gennaio 2012)
  • Collana: Narrativa
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8856617986
  • ISBN-13: 978-8856617986

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...