L’uomo che andò in fumo – Maj Sjöwall e Per Wahlöö

Trama : Martin Beck, il commissario della polizia di Stoccolma, è chiamato a indagare sulla scomparsa di un uomo. Alf Matsson è sparito senza lasciare tracce. È, o era, un giornalista di successo: brutto personaggio, alcolista e attaccabrighe, nessuno rimpiangerebbe la sua presenza o si meraviglierebbe che stesse smaltendo la sbornia in qualche tana. Ma il direttore del giornale dove lavora minaccia un caso internazionale perché l’ultima volta è stato localizzato a Budapest, oltrecortina, ed è lì che Matsson sembra essere svanito. Perciò Beck è convocato in via riservata proprio mentre è in procinto di partire per le vacanze estive, per raggiungere moglie e figli. Il commissario, che rifiuta per metodo ogni ipotesi preconcetta e ogni partito preso, segue due piste diverse e successive, serpeggianti dentro il sottomondo frequentato dal giornalista (un gruppo di colleghi compagni di bevute e fracassoni, e un terzetto equivoco di trafficanti), prima a Budapest e poi di ritorno in Svezia. Si lascia prendere dalla solita routine del suo metodico lavoro di squadra, con un poliziotto ungherese, Vilmos Szluka, con cui scatta una silenziosa simpatia, e con il collega e amico fraterno Kollberg, intelligente ipercritico e lamentoso. Alla fine è la cura dei dettagli, il passare e ripassare i particolari, a farlo inciampare nell’indizio che smentisce tutti gli altri e guida a una soluzione, sul caso dell’uomo in fumo, come sempre, tutt’altro che romantica o clamorosa.

Recensione : Poliziesco di indagine che vede la luce nel lontano 1966 quando cellulari, internet e CSI appartenevano alla letteratura di fantascenza. Una trama ben costruita, in una Budapest degli anni 60 descritta nei minimi particolari ma senza esagerare. Sullo sfondo il Danubio e il clima della guerra fredda. Il ritmo della prosa è pacato, ragionato ma mai lento. Lo sviluppo dell’indagine è affidato alla meticolosa analisi degli indizi, ricostruzioni, intuizioni, alla ricerca dell’unica chiave che possa sbloccare il meccanismo. Bella prova per due autori che hanno gettato le basi per quello che oggi è un vero e proprio filone letterario.

Votazione :4/5

Dettagli :

  • Brossura: 263 pagine
  • Editore: Sellerio Editore Palermo (12 febbraio 2009)
  • Collana: La memoria
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8838923582
  • ISBN-13: 978-8838923586

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...