Il pettirosso – Jo Nesbø (The Bat)

Trama :  Harry Hole non è esattamente un impiegato statale modello. Come membro della polizia di Oslo, uno che è allergico a qualunque tipo di autorità, che tende periodicamente alla depressione e, soprattutto, non disdegna di presentarsi al lavoro ubriaco un po’di scetticismo – a voler essere generosi – è normale che lo susciti. Ma nonostante i suoi modi ruvidi e scostanti non gli guadagnino la simpatia dei colleghi, il suo intuito e il suo spiccato senso della giustizia ne fanno il migliore sulla piazza. Ed è la sua capacità di vedere più in là degli altri a suggerirgli che, dietro un traffico d’armi che coinvolge un gruppo di neonazisti, si nasconda qualcosa di più grosso. I bossoli ritrovati sui monti intorno a Oslo appartengono infatti a un Märklin, un fucile tedesco di cui sono stati costruiti solo trecento esemplari, e che, grazie alla sua straordinaria precisione, è lo strumento ideale per un killer professionista. E mentre alcuni veterani dell’esercito norvegese iniziano a morire in circostanze sospette, sulle tracce di quell’insolita arma, Hole si addentra in una palude di tradimenti e vendette che si annida nel passato e da cui sarà difficile riemergere.

Recensione :  “Il Pettirosso” opera prima del polivalente norvegese Jo Nesbo è quello che definirei un bel libro. Bello, perchè strutturato bene,  studiato nei minimi particolari, arricchito con particolari storici narrati da una determinata prospettiva.

Nel libro vengono narrate due storie legate ma separate da una cinquantina d’anni : la Norvegia nel 1945 vissuta con gli occhi e i racconti delle gesta di cinque giovani soldati soldati al fronte e una serie di delitti di cui è difficile capirne i collegamenti. L’altalena delle storie è la forza trainante che ti costringe ad andare avanti per vederci chiaro.

Il personaggio principale, non brilla per originalità (solitario, autolesionista, passato alcolista…)ma, tuttavia, conquista, affascina, non incentra solo su se stesso tutte le attenzioni ma le distribuisce anche agli altri membri del suo gruppo di lavoro.

Leggendo opinioni qua e là compare sempre l’instancabile paragone con altri autori scandinavi, come se si dovesse per forza eleggere il migliore. In questo caso, personalmente, credo che lo stile di Nesbo sia tutt’altro che scandinavo, ricordando più quello americano. Uscendo quindi dagli stereotipi consiglio la lettura di questo thriller a chi ha voglia di immergersi in una storia complessa si, ma ben narrata e che apre anche spunti di riflessione su come il vissuto storico possa, in alcuni casi, determinare anche il futuro della vita. Inoltre, il romanzo offre una diversa chiave di lettura di uno dei periodi che ha caretterizzato la storia in generale e nello specifico in Norvegia.

Votazione : 4/5

Dettagli :

  • Brossura: 491 pagine
  • Editore: Piemme (3 novembre 2009)
  • Collana: Bestseller
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8856611171
  • ISBN-13: 978-8856611175

Book description : Inspector Harry Hole of the Oslo Crime Squad is dispatched to Sydney to observe a murder case.  Harry is free to offer assistance, but he has firm instructions to stay out of trouble. The victim is a twenty-three year old Norwegian woman who is a minor celebrity back home. Never one to sit on the sidelines, Harry befriends one of the lead detectives, and one of the witnesses, as he is drawn deeper into the case.  Together, they discover that this is only the latest in a string of unsolved murders, and the pattern points toward a psychopath working his way across the country. As they circle closer and closer to the killer, Harry begins to fear that no one is safe, least of all those investigating the case.

Review :

“The Bat” debut of multi-purpose Norwegian Jo Nesbo is what I would call a great book, because it is well structured, studied in detail, enriched with historical details narrated from a particular perspective.
In the book are told two stories related but separated in time by fifty years: Norway in 1945 lived through the eyes and the tales of the exploits of five young soldiers soldiers at the front and a series of crimes that are somehow related. The swing of the stories is the driving force that forces you to move forward to see clearly.
The main character, does not shine for his originality (lonely, self-destructive, alcoholic past …) but, nevertheless, he is able to conquest and fascinating the readers, avoiding to focus on himself all the attention indeed distributing to the other members of his team.
Reading opinions here and there always appears the tireless comparison with other Scandinavian authors, as if you were to elect the best strength. In this case, personally, I think that the style of Jo Nesbo is far from Scandinavian, remembering more the American.Leaving then the stereotypes I would recommend this thriller to those who want to immerse themselves in a complex story, yes, but well written and which also opens insights on how the historical experience can, in some cases, also to determine the future of life. In addition, the novel offers a different interpretation of one of the dark periods that characterized European history in general and, specifically, in Norway.

Rating : 4/5

Details :

  • Paperback: 384 pages
  • Publisher: Vintage (July 2, 2013)
  • Language: English
  • ISBN-10: 034580709X
  • ISBN-13: 978-0345807090
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...